Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Notizie tematiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Share/Save/Bookmark

Rete Civica della salute: «un avvicinamento tra cittadini ed istituzioni sanitarie regionali»: ASP Ragusa e Ordine degli assistenti Sociali siglano intesa

 

Ragusa, 12 gennaio 2015 – La Rete Civica della Salute per promuovere i diritti della persona rafforzando ed ampliando il sistema di informazione e utilizzo dei servizi sanitari e di partecipazione dei cittadini alla qualificazione del sistema salute. 

È il contenuto dell’accordo di collaborazione sottoscritto tra il Presidente dell’Ordine degli Assistenti sociali Bianca Lo Bianco e il manager dell’ASP 7 Maurizio Aricò.

Una Rete di riferimenti civici attraverso il coinvolgimento attivo del volontariato, favorendo la rete di esperienze e conoscenze di chi opera nel settore  con professionalità specifiche, come appunto gli assistenti sociali.

L’accordo prevede un piano di azioni che i due organismi metteranno in campo per presentare la Rete Civica della salute attraverso incontri, pubblicazione di avvisi , coinvolgimento di attori. 

L’Azienda sanitaria  fornirà l’assistenza operativa ed il supporto strumentale per raccogliere le adesioni e gestire la banca dati fornendo le informazioni da divulgare attraverso i riferimenti civici.

“Capitalizzare le informazioni che provengono dal mondo sanitario  e convogliare le segnalazioni dei cittadini attraverso una vera e propria piattaforma, significa modernizzare anche le informazioni sul corretto utilizzo dei servizi sanitari”- ha commentato il Presidente dell’Ordine degli Assistenti Sociali di Sicilia, Bianca Lo Bianco.

© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry