fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Notizie tematiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

In cantiere la seconda edizione   

 

Siracusa, 28 luglio 2014 – Un successo sotto tutti i punti di vista che ha spinto l'Associazione Italiana Sclerosi Multipla a mettere già in cantiere la seconda edizione del torneo "Un calcio alla sclerosi multipla".
Sul campo ha vinto la formazione della Syrako Rugby con in panchina Gianni Briante a dettare i cambi del gruppo più numeroso che si è imposto 4 a 2 sulla Kst Siracusa. I giovani della canoa polo non sono riusciti a recuperare lo svantaggio iniziale nonostante sul parquet del Palazzetto dello sport "Concetto Lo Bello" sia sceso anche mister Pierpaolo Arganese.
Ma la vittoria fuori dal rettangolo di gioco è stata di tutte le società sportive che hanno accolto l'invito dei volontari della sezione di Siracusa dell'AISM.
Una vera festa per sensibilizzare sulla sclerosi multipla, malattia del sistema nervoso centrale. A Siracusa circa 500 persone sono costrette a convivere con la sclerosi multipla e la maggior parte sono giovani sui trent'anni.
Il torneo è servito anche per raccogliere fondi. Tutte le squadre si sono autotassate dando così un loro contributo alla sezione che si occupa quotidianamente dei servizi di assistenza alla persona: dal trasporto assistito al disbrigo pratiche, dall'assistenza psicologica a quella legale.
A scendere in campo, accogliendo la sfida di combattere la sclerosi multipla, sono stati gli atleti del Circolo Canottieri Ortigia, del Circolo Canottieri Sette Scogli, della Kst  Siracusa di canoa polo, della Syrako rugby, dell'Aretusa Basket, e le splendide ragazze della squadra Le Formiche. Hanno partecipato anche i giornalisti con la formazione dell'Ussi (Unione stampa sportiva italiana) e a chiudere la squadra dell'AISM, composta da volontari e da giovani con la sclerosi multipla.
A premiare le formazioni finaliste è stata l'assessore allo sport Maria Grazia Cavarra, alla presenza del vicesindaco Francesco Italia. Un ringraziamento ad Enzo Nassetta, presidente provinciale Aics; ed a Playsport per la disponibilità.
L'appuntamento è per la seconda edizione del torneo: l'AISM ha pensato di mantenere la formula, arricchendo la manifestazione che potrebbe tenersi nel periodo di dicembre.
"Siamo veramente molto contenti - ha detto il presidente AISM Siracusa ,Paolo Battaglia - perché da oggi l'associazione ha tanti amici in più: siamo orgogliosi di tutti questi atleti che nelle diverse discipline ci rappresentano in Italia con grandi successi. Un grazie a loro che hanno accettato la sfida che noi portiamo avanti da tempo: liberare il mondo dalla sclerosi multipla. La ricerca continua a fare progressi ma nel frattempo noi ci impegniamo perché la vita di tante persone con sclerosi multipla sia migliore".

 

AISM Siracusa


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry