Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Notizie tematiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Share/Save/Bookmark

Ragusa, 8 maggio 2015 – Sabato, 9 maggio dalle ore 8.00 alle ore 15.00,  nella sala convegni dell’Ordine dei Medici di Ragusa – via Guglielmo Nicastro – l’Asp di Ragusa ha organizzato il  corso residenziale: “Appropriatezza prescrittiva e Note Aifa: I farmaci per l’osteoporosi e antinfiammatori”.

 

Il corso  ECM, articolato in due sessioni,  è dedicato all’esame delle prescrizioni dei farmaci per l’osteoporosi e dei farmaci antinfiammatori ed è diretto, in un’ottica di integrazione Ospedale –Territorio, ai Medici di Famiglia, ai Medici Specialisti dell’area Ortopedica e ai Farmacisti del S.S.N. 

Responsabile  scientifico  del corso la dr.ssa Ignazia Poidomani – Direttore U.O.C. Farmaceutica territoriale.

Il dr. Maurizio Aricò, direttore generale parteciperà alla Tavola Rotonda su:  “Sostenibilità economica e appropriatezza prescrittiva”.

 

Verranno analizzati i consumi secondo i tetti di spesa previsti dal D.A. 569/13, ma soprattutto l’efficacia, la sicurezza  e i criteri di scelta dei farmaci alla luce delle Note AIFA – Agenzia Italiana del Farmaco -  e  dal punto di vista sia del  medico specialista che del Medico di Medicina Generale per arrivare ad una revisione critica e ad una sintesi che tenga conto delle Linee Guida e tragga le conclusioni, anche attraverso il dibattito, sulla reale appropriatezza ed efficacia dei farmaci disponibili.

© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry