fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Notizie tematiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ragusa, 19 maggio 2015 – Ragusa e il suo territorio raccontate attraverso le tesi di laurea di giovani architetti, ingegneri, dottori in economia o agraria. 

È l’iniziativa promossa dall’associazione culturale “Oltremodo – professionisti in sinergia” che racchiude numerosi giovani professionisti dell’area iblea per un progetto di rilancio e sviluppo del territorio. E proprio per raggiungere tale finalità è stata ideata l’iniziativa “Territorio in mostra” in programma da giovedì 21 a sabato 23 maggio nello storico Palazzo Cosentini a Ragusa Ibla. 

Tre giorni durante i quali il palazzo barocco, monumento patrimonio dell’Umanità, si trasforma in fucina operativa dell’ingegno di giovani laureati che hanno scelto di raccontare Ragusa e il suo territorio ma anche di elaborarne un progetto di crescita collettiva. E se da una parte c’è la volontà di offrire visibilità e merito a coloro che si sono impegnati dimostrando  interesse, passione ed impegno per il nostro territorio, dall’altra parte si intende proporre al pubblico una formativa, coinvolgente e culturalmente rilevante occasione d’incontro e scambio. Nelle scorse settimane è stato lanciato il bando attraverso cui aderire per ricercare tesi di laurea a carattere sperimentale, contenenti proposte o progetti di sviluppo, o ancora idee per la valorizzazione e il recupero di elementi, siti o contesti del territorio dell’area iblea. In molti hanno aderito proponendo i propri lavori serviti a raggiungere il traguardo della laurea. 

La tre giorni prevede anche alcuni interessanti momenti di confronto. Si inizia giovedì 21 maggio alle 18 con l’inaugurazione della mostra.

Venerdì 22 maggio, oltre alla possibilità di visitare l’esposizione già a partire dalle 16, si svolgerà alle 17 la tavola rotonda sul tema “Il ruolo delle tesi di laurea nello sviluppo del territorio ragusano”.

Modererà i lavori l’architetto Ferdinando Mazza, mentre ad intervenire saranno Giuseppe Cucuzzella, presidente dell’Ordine degli Architetti, Vincenzo Dimartino, presidente dell’Ordine degli Ingegneri, Rosario Cassarino, presidente dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, gli assessori comunali Antonio Zanotto e Salvatore Corallo, il presidente del Consiglio comunale di Ragusa, Giovanni Iacono e il dirigente del settore urbanistica e centri storici, Marcello Di Martino. In programma anche gli interventi di Davide Scrofani, Marcello Tirrito e Debhorah Di Rosa, componenti del direttivo dell’associazione Oltremodo. Sabato 23 maggio sarà possibile visitare la mostra tutta la giornata, dalle 10 alle 12 (apertura per gli istituti scolastici) e dalle 16 alle 20 (ingresso libero). A fine evento sarà pubblicato un e-book scaricabile dal sito istituzionale dell’associazione all’indirizzo www.oltremodoinsinergia.eu. 

A nome del direttivo il presidente di Oltremodo, l’architetto Davide Scrofani, spiega la scelta compiuta: “È a tutti noto il ruolo fondamentale che le tesi di laurea hanno da sempre svolto, sia nel campo della ricerca storica sia per ciò che concerne la formulazione di proposte progettuali quali possibili potenziali soluzioni delle numerose problematiche che, oggi più che mai, riguardano le nostre città. Siamo consapevoli della straordinaria valenza che questi elaborati assumono nella formazione degli studenti universitari (professionisti del futuro) e nel processo di acquisizione di quel bagaglio di conoscenze indispensabile alla valorizzazione e alla salvaguardia del nostro patrimonio culturale. Una raccolta di lavori di ricerca e di studio progettuale che, oltre a prendere in rassegna alcuni dei principali monumenti cittadini come chiese e conventi, chiama in causa anche numerosi altri edifici urbani ed extraurbani, nonché ambiti e progetti facenti parte dei punti di vista urbanistico e ambientale”. 

L'esposizione proseguirà, dopo Palazzo Cosentini, presso le vetrine dell'Ufficio Turismo di Piazza San Giovanni a Ragusa dal 25 maggio al 14 giugno. "Territorio in mostra" è patrocinata dal Comune di Ragusa, Ordine Architetti, Ordine Ingegneri, Ordine Consulenti del Lavoro della Provincia di Ragusa. Sostengono l’evento Andrea Licitra, CML, Leggio Ferramenta, Siet, MG Project, Tecnoterm, Pronto Casa, Dea Consulenza, DFG Architetti, Lorefice Piante e Tumino Garden Service, Battaglia Gaudenzio, Punto Mat, Prefabbricati Sgarioto, MediaLive. Inoltre va segnalata la partecipazione e il contributo di Andrea Mangano fotografo e della rivista bimestrale Setup.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry