fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Notizie tematiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ragusa Fotofestival, dedicato al tema "Mediterraneo, una rappresentazione del mondo"

Ragusa, 4 giugno 2015 – L'edizione 2015 verrà inaugurata venerdì 26 giugno con una lectio magistralis della celebre fotoreporter palermitana Letizia Battaglia, la cui mostra personale rimarrà poi in esposizione per tutto il mese successivo, insieme a quelle di Basilico, Cresci, De Luigi, Penso, Monteleone, Zizola.
Come ogni anno gli appassionati di fotografia sono invitati a presentare i propri lavoro alla commissione di critici ed esperti che eseguirà le letture portfolio gratuite, per le quali le iscrizioni sono già aperte: al termine del festival i tre lavori migliori riceveranno i premi "Sicilia", "Miglior portfolio" e "Giovane talento".
Aperte anche le iscrizioni per il workshop dal titolo “Lo sviluppo di un progetto personale” diretto da Stefano De Luigi che si terrà il 28 e 29 giugno presso l’Antico Convento all’interno dei Giardini  Iblei a Ragusa Ibla.
Nel circuito OFF sono in programma, per il 27 e 28 giugno, i workshop “Il ritratto tra storytelling e fine art” a cura di Roberta Tocco, “L’importanza della luce” a cura di Marcello Bocchieri. Domenica pomeriggio 28 giugno a Palazzo Cosentini la giovane fotografa Manuela Vargetto si occuperà del workshop dedicato ai piccoli fotografi in erba.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry