fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Notizie tematiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Modica, 28 settembre 2015 – Sabato, 3 ottobre 2015,  presso l’auditorium dell’Istituto d’Istruzione Superiore  “Galilei-Campailla” di Modica, dalle ore 9.00 alle ore 12.00, si terrà un incontro formativo e di sensibilizzazione ai temi inerenti il progetto con i ragazzi delle prime classi del suddetto Istituto. 

L’evento fa parte del progetto dell’Azienda Sanitaria  di  Ragusa denominato “Campagne di comunicazione e interventi specifici di prevenzione incidenti stradali”, inserito nel  Piano Regionale della Prevenzione.  Ospiti del dirigente scolastico prof. Sergio Carrubba, oltre all’equipe del progetto coordinata dal dott. Enrico Maltese del Ser.T.  di Modica, il dott. Salvatore Pianeta (direttore Medicina Legale aziendale), il dott. Roberto Ammatuna  (Direttore  pronto soccorso dell’ospedale Maggiore di Modica) e il dott. Gaetano Di Mauro (Comandante della Polizia Stradale di Ragusa).

 

Gli incidenti stradali sono un problema di salute pubblica molto importante, ma ancora troppo trascurato. Per l’Organizzazione Mondiale della Sanità – OMS -  sono la nona causa di morte nel mondo fra gli adulti, la prima fra i giovani di età compresa tra i 15 e i 19 anni e la seconda per i ragazzi dai 10 ai 14 e dai 20 ai 24 anni. Si stima, inoltre, che senza adeguate contromisure, entro il 2020 rappresenteranno la terza causa globale di morte e disabilità. Il peso di questo problema non è distribuito in maniera uniforme ed è fonte di una crescente disuguaglianza tra i diversi Paesi, con svantaggi socioeconomici delle categorie di persone più a rischio. 

Saranno portati all’attenzione dei giovani alcuni fattori di rischio riconducibili a stili di vita che comportano consumo dannoso di alcol e sostanze psicotrope, e a scorretti comportamenti alla guida (utilizzo di cellulari, disattenzione, eccessiva velocità, mancato utilizzo dei sistemi di protezione).


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry