Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Notizie tematiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Share/Save/Bookmark

Ragusa, 7 novembre 2016 – AIAD (Associazione Italiana Assistenza ai Diabetici) dà  il via,  da Chiaramonte Gulfi, al primo appuntamento della “Settimana di informazione sul Diabete”, martedì 8 novembre 2016 alle ore 10.00 presso la sala “Leonardo Sciascia” corso Umberto I.

 

L’evento registrerà la partecipazione degli studenti della Scuola Media “Serafino Amabile Guastella”. Saranno presenti il sindaco della città, Vito Fornaro; il consigliere comunale Giuseppe Savasta;  Vito Perremuto, dirigente medico del SIAN – Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione – ASP di Ragusa; il presidente AIAD, Gianna Miceli, con il gruppo degli infermieri, messi a disposizione dalla Medicare, per effettuare lo screening. 

Un sodalizio oramai consolidato nel tempo quello dell’Aiad con il comune di Chiaramonte che ogni anno, in occasione della Giornata Mondiale del Diabete, organizza una manifestazione per fare informazione e, soprattutto, prevenzione.

 

«L’importanza di questa manifestazione – ha detto il Sindaco -  è data dai tantissimi casi di diabete presenti nel nostro Paese e che ogni anno fanno registrare una crescita costante. Fondamentale diventa la prevenzione. Questa iniziativa, cui come Comune abbiamo partecipato in materia di prevenzione, vuole essere la dimostrazione che noi Amministratori locali abbiamo il dovere di educare le nuove generazione ai corretti stili di vita, partendo proprio dall’alimentazione per prevenire patologie come il diabete. Pertanto ringrazio l’Aiad che ci permette, in occasione della Giornata Mondiale del diabete, di fare la nostra parte».

© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry