Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Notizie tematiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Share/Save/Bookmark

Siracusa, 17 maggio 2017 – Il 16 – 17 – 18 e 19 maggio presso il largo XXV Luglio  sarà realizzato il Parco mobile della sicurezza stradale, svolto in un’area appositamente attrezzata, che consentirà ai ragazzi, accompagnati dagli operatori di polizia e dai rispettivi insegnanti di acquisire le principali regole del Codice della strada e di verificare il grado di conoscenza di queste ultime; in questo modo i piccoli partecipanti sperimenteranno“dal vivo” ed  attivamente cosa significa muoversi in sicurezza e correttamente su un percorso urbano ed extra urbano attraverso l’utilizzo dei vari mezzi di movimento, indossando le necessarie protezioni individuali, rispettando le segnaletiche verticali ed orizzontali.

In proposito, grazie alla sinergia sviluppata dalla Polizia Stradale con l’ANAS, verrà  progettato ed approntato un itinerario, realizzato dai tecnici del predetto Ente in largo XXV Luglio (SR), che consentirà ai bambini di applicarsi  direttamente in questo mini percorso,  cimentandosi con i  segnali stradali, le intersezioni, i semafori, le strisce pedonali ecc.  apprendendo, così, dalla viva voce degli operatori di Polizia come comportarsi, quando da adulti si troveranno a bordo di un veicolo e come difendersi nelle situazioni di pericolo, rispettando le norme del C.d.S. In tale circostanza saranno allestiti gli stand espositivi ed approntati i giochi didattici dedicati ai bambini, che parteciperanno alla iniziativa. Il predetto Parco mobile sarà allestito, curando in particolar modo l’attenzione alla compatibilità dei materiali con la sicurezza dei piccoli utenti. A questo proposito il il Coordinatore territoriale dell’ANAS per la Sicilia, Ing. Valerio MELE, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Nell’ambito della sicurezza stradale  errati comportamenti umani sono la principale causa degli incidenti. È nostro preciso dovere, pertanto,  insistere sul tema dell’educazione stradale, coinvolgendo soprattutto i bambini, gli automobilisti di domani”.

L’ANAS presenzierà alle attività di educazione stradale assicurando, tramite il personale di esercizio incaricato, la costante manutenzione del parco stradale e, tramite il sussidio dei propri tecnici, l’assistenza al personale della Polizia Stradale. 

Al termine delle attività, i ragazzi usufruiranno di un laboratorio attrezzato con materiali tecnici e video, per costruire in modo collettivo giochi e oggetti legati al tema della sicurezza stradale e per apprendere, così, le principali norme di autotutela, che vanno sempre utilizzate in strada, al fine di difendere la propria e l’altrui incolumità.

La finalità della citata iniziativa, che costituisce una novità rispetto alla programmazione degli anni precedenti,  sarà quella di promuovere tra i bambini, che frequentano il ciclo della scuola dell’obbligo, la conoscenza e la pratica di una mobilità sicura e sostenibile, per educarli insieme e con l’aiuto dei loro insegnanti e degli operatori di Polizia ad una nuova cultura della sicurezza stradale e della mobilità in generale.

Sottolineo che alla citata iniziativa parteciperanno oltre venti Istituti scolastici di Siracusa e provincia, coinvolti in modo capillare da questo Ufficio, i cui professori referenti  accompagneranno i rispettivi scolari,  guidando  complessivamente oltre 3000  alunni dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia e delle prime e seconde  classi della scuola primaria  nei vari momenti  della manifestazione.

Inoltre, in occasione dello svolgimento del Parco mobile sopra esposto, sempre nelle  giornate del 16 – 17 – 18 e 19 maggio  verrà messo a disposizione degli alunni partecipanti il “Pulman Azzurro”, che segue il giro ciclistico d’Italia  attrezzato con sei postazioni informatiche. Sarà possibile, così, visionare i molteplici dispositivi tecnologici in dotazione alla Polizia Stradale e verrà  messa in mostra  anche  l’autovettura della Polizia di Stato “Lamborghini Huracan”, in dotazione alla Polizia Stradale di Roma, impiegata nei servizi di controllo della velocità mobili e nei servizi di  trasporto di organi e plasma, oltre che negli ordinari servizi di vigilanza stradale. 

© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry