fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Tango, una storia in breve - Itinerario di ballo e musica al Centro Studi Feliciano Rossitto

 

Venerdì 2 febbraio 2018, alle ore 10.00, nei locali del Centro Studi “F. Rossitto”, si terrà una conferenza stampa per illustrare “Tango. Una storia in breve” raccontata ed interpretata alla fisarmonica da Gino Carbonaro.

 

Il Tango è un universo, di cui si è detto tanto, ma di cui sembra resti sempre altro da dire. Nasce verso la fine dell’Ottocento in un preciso contesto geografico, ovvero lo spazio compreso fra le due città che fiancheggiano l’estuario del Rio de la Plata: Buenos Aires (capitale dell’Argentina) e Montevideo (capitale dell’Uruguay). E’ il frutto di una ibridazione tra diverse popolazioni. Nella sua creazione, infatti, sono implicati almeno tre continenti: l’America, dove questo ballo è nato e si è sviluppato; l’Europa, con i suoi emigranti che stabilitisi nella realtà platense hanno contribuito fortemente alla sua creazione; l’Africa, che a livello ritmico ha influenzato molto la sua nascita. 

Il tango è un genere musicale e un ballo, ma anche una poetica, un'interpretazione musicale, un modo di esprimersi e un linguaggio corporale col partner. Nel giro di pochi anni, diventa un evento di eccezionale importanza, subito esportato in tutte le parti del mondo. Si diffonde nelle sale da ballo americane ed europee a partire dai primi anni del Novecento, raggiungendo il suo apogeo negli anni ‘20. Il ritmo è binario ad andamento lento, ma esistono varianti come la milonga.

L’originalità del tema affrontato dal maestro Gino Carbonaro, con la sua inseparabile fisarmonica, sarà impreziosito dalla presenza di tangheri che si esibiranno con diversi balli (Tango e sue varianti). 

 

La serata di intrattenimento si terrà venerdì, 9 febbraio 2018, alle ore 17.30, presso la sala del Centro Studi “F. Rossitto”.

 

È prevista la presenza dei tangheri: Giacomo Lumia, Agnese Mascara, Tatiana Acquilino, Federico Gagliano.

 

Flauto: Iolanda Zuardi

Scuola Salotto d’Arte Caltagirone

Coreografia: ins. Francesca Auteri

Scuola: Barrio de Tango - Catania

L’iniziativa è resa possibile grazie alla sinergica cooperazione tra: Centro Studi “F. Rossitto”, Centro Servizi Culturali, Associazione Culturale “Genius”, Moica, Associazione Italiana Maestri Cattolici

 

Giuseppe Nativo


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry