fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Ragusa, 17 settembre 2018 – ‘’Il tempo. L’anima antica del futuro’’ il reportage di trenta immagini attraverso il quale Tiziana Blanco, fotografa siracusana, racconta con un’immaginaria macchina del tempo un viaggio tra le testimonianze islamiche di ieri nella nostra Sicilia e l’arte e architettura di oggi negli Emirati Arabi.

La fotografa aretusea ha esposto in aprile a Sharjah una sua personale proponendo scatti riguardanti il palazzo della Zisa, la Cappella Palatina, San Cataldo, la Cuba, il ponte dell’Ammiraglio, la Camera blu delle Meraviglie di Palermo; i bagni termali ed il castello di Cefalà Diana; una gebbia di Caltabellotta; le ceramiche di Caltagirone; due lastre lapidee di Siracusa ed alcune abitazioni in pietra di Montalbano Elicona.

Sabato 22 settembre, Montalbano Elicona ospiterà nel castello svevo-aragonese un evento unico nel suo genere: una mostra fotografica unitamente ad un incontro conversazione che la stessa Tiziana Blanco ha ideato invitando le diverse figure professionali dei siti coinvolti e fotografati ed altri illustri personaggi di spicco dell’ambito culturale internazionale.

Con la tematica del tempo, che farà da trait d’union, ci saranno quindi due eventi in uno:

• IL TEMPO. L'ANIMA ANTICA DEL FUTURO

l’esposizione fotografica a cura di Ornella Fazzina, critico d’arte

• ED E' SUBITO SERA. Conversazione sulla inafferrabilità del tempo.

Arte-Cultura-Turismo-Salute

a cura di Tiziana Blanco, fotografa


Presenzieranno:

Ornella Fazzina, critico d’arte (AccademiaBelleArti Catania)

S.E. Dr. Abdul Aziz, direttore Heritage Institute di Sharjah

Franco Fazzio, restauratore opere d’arte (GruppoArte16)

Giovanni Taormina, esperto d’arte (GruppoArte16)

Giuseppe Cadili, giornalista (Camera blu delle Meraviglie)

Ornella Fazzina, critico d’arte (AccademiaBelleArti Catania)

Lorenzo Guzzardi, archeologo (Dir. Polo Museale Reg. siti Siracusa)

Michele Romano, storico dell’arte(AccademiaBelleArti Catania)

Antonio Presti, mecenate (Pres. Fondaz. ‘Fiumara d’Arte’)

Francesco Branciamore, musicista (docente conservatorio Vibo Valentia)

Sergio Alberti, advisor (Damac Dubai);

Giosuè Giliberto di Molfetta, Alter Salento.

Modererà Guglielmo Troina, giornalista Rai

Il maestro Francesco Branciamore eseguirà al pianoforte un concerto appositamente studiato per le immagini della Blanco che scorreranno in dissolvenza su uno schermo dal titolo: "Voglio portare via la gente dalla bruttezza e dalla tristezza che ci circonda attraverso la bella, profonda musica" Charlie Haden


‘’Il perfetto equilibrio tra composizione formale e rapporto cromatico avvalora e rafforza l’idea dell’oggetto rappresentato, lasciando immaginare la continuità narrativa dell’azione. Un elegante minimalismo ed un efficace uso della fuga prospettica sono tra le componenti basilari del suo linguaggio fotografico’’ –  Ornella Fazzina, critico d’arte, curatrice della mostra - ‘’L’esposizione di Tiziana Blanco si muove su un duplice livello di lettura: quello documentaristico che parla di testimonianze, preesistenze e memorie, l’altro emozionale atto a trasmette una sensazione immersiva di grande impatto all’interno di luoghi, anche interiori, che sono insieme spazio d’ascolto ed eco di racconto.’

Giovannella Galliano


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry