fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Scicli, 8 marzo 2019 – Tradizionale appuntamento con l’arte al femminile per l’8 Marzo al Movimento “Vitaliano Brancati” di Scicli (via Aleardi): Venerdì 8 alle ore 19:30 inaugurazione della mostra personale di Chiara Manenti, in  arte Machi. 

Presentazione di Elisa Mandarà. 

L’esposizione si può visitare tutti i giorni feriali dalle 17 alle 20 e resterà aperta fino al 7 aprile. Ingresso libero.

 

***

Continuano anche le “Conversazioni a Scicli” del Brancati: Domenica 10 Marzo alle 18:30 sarà la volta di Davide Camarrone, che dialogherà presso i locali del Circolo (v. Aleardi, Scicli) con Giuseppe Pitrolo sui libri “Lampaduza” (Sellerio) e “Tempesta” (Corrimano).

Davide Camarrone (Palermo, 1966) è giornalista e scrittore. Ha iniziato l’attività alla metà degli anni '80 collaborando a L'Ora; ha lavorato nei primi anni '90 all'ufficio stampa de "La Rete". Nel 1995 è stato assunto da L'Italia settimanale, diretto da P. Buttafuoco. Dal 1999 lavora alla Rai come redattore della TGR.

I suoi primi saggi sono “La Malaitalia” (1991), “La Rete” (1992) e “Fiele” (1992).

L'esordio narrativo è il giallo "Lorenza e il Commissario" (Sellerio,2006).

E’ l’ideatore e il direttore artistico del “Festival delle Letterature migranti” (Palermo).

Lampaduza” è un diario reportage sulla più grande migrazione della storia, vista dall'Isola che in questi anni ha accolto migliaia di persone.

Tempesta” è la riscrittura in prosa e la riattualizzazione della “Tempesta” di Shakespeare.

 

Domenica 17 Marzo, poi, sarà la volta di Massimo Maugeri (l’ideatore del blog letteratitudine), che presenterà il romanzo “Chi è Cetti Curfino?” (La nave di Teseo).

Presso il “Brancati”, inoltra, continua la mostra di Machi (Chiara Manenti).

 

Giuseppe Pitrolo


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry