fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Comiso 7 gennaio 2015 – Il liceo Carducci di Comiso ben figura nella classifica della Fondazione “Giovanni Agnelli” sul successo universitario degli alunni dei licei italiani.

Il liceo comisano si colloca al secondo posto fra i licei che si trovano in un raggio di trenta chilometri e al primo posto fra i licei della zona ipparina. 

Il classico è preceduto, per un punteggio di soli 0.7 punti, il liceo Cataudella di Scicli, che da tempo eccelle. 

Mentre il liceo scientifico è preceduto solo dal Galilei di Modica e dal “Fermi” di Ragusa, anche questi punti di eccellenza della scuola iblea.  

Ma anche a livello nazionale il liceo comisano si colloca molto in alto; infatti i punteggi riportati dal “Carducci” di Comiso si collocano ben al di sopra della media nazionale e confermano il liceo comisano come una scuola di eccellenza.

I dati elaborati dalla Fondazione Agnelli e diffusi attraverso il sito di “Eduscopio” tengono conto dei risultati universitari e lavorativi dei ragazzi diplomati negli anni dal 2009 al 2011. Gli elementi di riferimento per l’elaborazione della classifica sono tre e cioè il voto di diploma, la media dei voti degli esami universitari e i crediti accumulati; sulla base di tali dati si è stilata una media complessiva che ha portato alla realizzazione della graduatoria. 

Ma la rilevazione della Fondazione Agnelli non si ferma a questo. 

Prese in esame anche le scelte universitarie  dei diplomati in quegli anni, con risultati significativi: gli studenti comisani scelgono in prevalenza l’università di Catania e fra le università più lontane la loro preferenza va a Pavia e Milano. Fra le università private la più gettonata è l’università “Cattolica”  con le sedi di Milano e Piacenza. Fra le facoltà universitarie preferite, al primo posto si colloca Giurisprudenza, seguita da Ingegneria, Medicina e Professioni sanitarie. Comunque i risultati sono stati omogenei per tutte le facoltà e gli studenti del “Carducci” di Comiso hanno fatto registrare ottimi risultati sia nei corsi di studio di indirizzo scientifico sia in quelli d indirizzo umanistico.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry