fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Proiezione del cortometraggio di Gianni Mania ed Andrea Errera che racconta l’esposizione

 

Ragusa, 12 giugno 2015 – Con la proiezione di un cortometraggio realizzato da Gianni Mania e Andrea Errera si chiuderà la mostra del Gruppo di Scicli Colore per la terra. A Piero, per il suo ottantesimo maggio, curata da Elisa Mandarà e allestita a Ragusa, al Museo della Cattedrale presso Palazzo Garofalo. Domenica 14 giugno alle 19 è prevista la proiezione del ‘corto’ che racconta l’esposizione che ha accompagnato la partecipazione della Provincia Regionale di Ragusa a Milano Expo 2015. E proprio a Milano, all’interno del Cluster BioMediterraneo, lo scorso 29 maggio è stato proiettata un’anteprima del video, in occasione del concerto di Francesco Cafiso.

Dedicata agli ottant’anni del Maestro Piero Guccione, quale festa di compleanno della sua patria d’origine e dei suoi compagni di viaggio di una vita, l’esposizione ha visitato il tema fisico e metaforico della terra, registrando un ottimo numero di visitatori, che hanno potuto viaggiare tra le opere delle eccellenze iblee, i maestri Sonia Alvarez, Carmelo Candiano, Giuseppe Colombo, Piero Guccione Franco Polizzi, Giuseppe Puglisi, Franco Sarnari, Piero Zuccaro, i quali hanno consegnato alla fruizione di un pubblico vasto e assiduo un corpus importante quanto variegato di oli, pastelli e sculture, selezionati dalla curatrice Elisa Mandarà in coerente rispondenza al suggestivo tema della mostra, idealmente connesso al macrotema dell’Expo, Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita. Un tema che è stato abbracciato anche eticamente dalla manifestazione, poiché sono stati interamente devoluti all’Unicef i proventi del catalogo ragionato della mostra che raccoglie anche la ricca bibliografia critica relativa al Gruppo di Scicli, dalla celebre epigrafe di Renato Guttuso del 1981 a oggi.

La mostra è stata promossa e patrocinata dalla Provincia di Ragusa – Libero Consorzio Comunale, sotto l’Alto Patrocinio della Presidenza della Regione Sicilia, con il Patrocinio dell’Accademia delle Belle Arti di Catania ed è stata sostenuta dai Consorzi d’Impresa e di Tutela dei prodotti d’eccellenza del territorio ibleo grazie ai fondi ex Insicem. A sostenire la Mostra in prima battuta il Consorzio Ortofrutta di Vittoria, nella qualità di Main Sponsor, che raccoglie operatori agricoli, commerciali e associazioni di categoria protagonisti della crescita e dello sviluppo del più importante mercato ortofrutticolo del Mezzogiorno d’Italia; Banca Agricola Popolare di Ragusa, attento interlocutore e generosa presenza nelle attività di promozione culturale del territorio; Vittoria Mercati; Logos; Tenuta Bonincontro; Medi Care; Viaggio negli Iblei; Olio dop Colli Iblei; Consorzio di Tutela Vino – Cerasuolo di Vittoria; 

La mostra è stata salutata dalla Tenuta Bonincontro con l’edizione limitata di un pregiato Cerasuolo di Vittoria Docg, dedicato a questa festa per l’arte e per uno dei suoi massimi interpreti italiani contemporanei. L’etichetta è stata realizzata con l’inedito straordinario “Campo di grano” di Piero Guccione, per gentile concessione dell’Artista.

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry