fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Comiso, 2 settembre 2014 – Al via l’anno scolastico all’Istituto secondario “G. Carducci” di Comiso. Ieri sono iniziati gli esami per gli alunni che hanno riportato la sospensione del giudizio allo scrutinio di giugno e che devono riparare le insufficienze; gli esami si concluderanno la prossima settimana. Intanto ieri si è svolto il primo collegio dei docenti per la programmazione delle attività annuali. 

Il dirigente scolastico ha nominato i suoi collaboratori, confermando i docenti che avevano già ricoperto l’incarico lo scorso anno.  Collaboratore vicario è stato nominato il prof. Carmelo Distefano, collaboratrice la prof.ssa Teresa Noto; per la sezione artistica responsabile di plesso è stato nominato il prof. Antonio Paludi, collaboratrice la prof.ssa Maria Grazia Iemulo; per la sezione tecnica responsabile di plesso sarà la prof.ssa Tiziana Carnazza, collaboratrice la prof.ssa Maria Concetta Guastella.

 

Il prossimo 16 settembre si svolgerà il sorteggio per l’assegnazione degli alunni alle classi iniziali delle sezioni dell’istituto; questo il calendario del sorteggio:

• Ore 9,00 : alunni della sezione classica

• Ore 10,00: alunni della sezione scientifica

• Ore 10,00: alunni della sezione tecnico-economica.

Tutti i sorteggi si terranno nell’aula magna della sede centrale in via Anna Romano Assenza, quello dell’istituto tecnico in corso Ho Chi Min.

 

Le lezioni inizieranno il prossimo 17 settembre per tutte le classi.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry