fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Pozzallo, 10 settembre 2014 – Dal 21 al 30 settembre lo Spazio Cultura “Meno Assenza” ospiterà la collettiva “Sentire in bottega. Incontri d'arte” a cura di Giuseppe Frantantonio (inaugurazione domenica 21 settembre ore 18.00).

Esporranno Silvana Boccadifuoco, Santo Caccamo, Guido Cicero, GiEffe (Giuseppe Frantantonio) ed Emanuela Iemmolo con Salvatore Frantantonio.

L'idea principale racchiusa nell'evento espositivo, ben sintetizzata dal titolo, consiste nel ritorno ideale alla temperie culturale propria delle botteghe d'arte pittorica, laboratori di talenti e di idee di matrice umanistico-rinascimentale, dove gli allievi imparavano a dipingere attraverso un fecondo rapporto di scambio umano, intellettuale e professionale con un maestro autorevole e riconosciuto.

Alla bottega, infatti, si associa l'idea di una preziosa cura artigianale del fare pittorico, ma anche quella di una dimensione comune del lavoro che sappia valorizzare il diverso “sentire” artistico degli individui.

Da queste e altre sollecitazioni nasce la collettiva “Sentire in bottega” che, come ricorda la scrittrice Enza Giurdanella nel testo che accompagna il dépliant della mostra, è legata all'amore per l'arte di cinque artisti che «decidono di affinare, sotto l'attenta guida del maestro Salvatore Fratantonio, le loro conoscenze e abilità pittoriche». Hanno inizio così gli incontri nello studio del maestro, il cui compito «è quello di mettere a disposizione dei suoi amici l'esperienza di una vita, in un percorso artistico capace di far loro acquisire la consapevolezza della forza interiore che li contraddistingue».

Il percorso espositivo propone una ventina di opere recenti dei sei artisti realizzate con tecniche miste, pittura ad acrilico e olio, raffiguranti marine, alberi e paesaggi di campagna in varie situazioni di luce.

La mostra, promossa dall'Associazione commercianti e operatori turistici di Marina di Modica e Maganuco (ASCOT) con il patrocinio del Comune di Pozzallo, potrà essere visitata tutti i giorni, dalle ore 18.00 alle 22.00.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry