fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Libri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

#Ragusa, 14 marzo 2016 – Sabato 19 marzo, alle ore 18.30, al Caffè Letterario Brancati di Scicli (Via Mormino Penna, 14), Giuseppe Nativo e Giuseppe Pitrolo presenteranno la silloge poetica “Argu lu cani. Cunti, stori e puisia in lingua siciliana” (Edizioni Biancavela – StreetLib, 2016, pp. 100) di Salvo Micciché

Pretesto letterario è il colloquio dell'autore con il proprio cane (Argo). Di qui il viaggio poetico da cui emergono diverse espressioni dialettali in un tempo senza tempo e dove territorio, quotidianità e senso religioso si intrecciano nel sapore antico del “cuntu”.

Il libro si può acquistare nel formato a stampa nelle principali librerie e cartolibrerie di Ragusa, Scicli e Vittoria e su Amazon. L'ebook in tutte le principali librerie online.

Salvo Micciché a Scicli ha pubblicato nel 1991 il suo primo libro, Onomastica di Scicli (con appendice araldica), per le edizione de Il Giornale di Scicli.

 

g.n.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry