Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Share/Save/Bookmark

Ragusa, 18 maggio 2015 – Sabato personale delle Volanti della Questura di Ragusa ha tratto in arresto per furto aggravato e ricettazione in concorso due rumeni.

Ingente la refurtiva recuperata dai poliziotti per un valore di alcune migliaia di euro, costituita in gran parte da confezioni di salumi pregiati e decine di pezzi incartati di formaggio parmigiano reggiano e grana padano di ottima qualità, trafugati da vari supermercati locali. 

Verso mezzogiorno una dipendente del supermercato Lidl di Ragusa segnalava la presenza di alcuni soggetti che dopo aver staccato le placche antitaccheggio da diverse confezioni di formaggio in vendita si stavano allontanando velocemente senza passare dalle casse. Saliti su una BMW grigia cercavano di fuggire ma grazie alle indicazioni tempestive venivano immediatamente fermati dagli agenti arrivati sul posto in pochi secondi.

Gli uomini, diretti dal Commissario Capo Filiberto Fracchiolla, procedevano sul posto all’immediata perquisizione dell’autovettura che si presentava carica di un ingente quantitativo di derrate alimentari di ottima qualità. Decine di confezioni di parmigiano reggiano con alta stagionatura e grana padano dop, un centinaio di confezioni di salumi pregiati e più di sei kg di filetto bovino. Non mancavano anche prodotti di bellezza al femminile con creme idratanti e trucchi e al maschile con lamette di note marche. 

Tutta la merce, di cui i fermati non riuscivano a giustificarne il possesso, era all’interno di bustoni di platica nera. Dal controllo accurato, inoltre, i poliziotti rinvenivano anche una tronchesina e una borsa da donna con all’interno un sistema artigianale di schermatura, utilizzati per staccare le placche antitaccheggio e per eludere i sistemi di controllo alle uscite degli esercizi commerciali.

 

Dagli accertamenti successivi emergeva come i due fermati, A.I.D. e una donna, P.A., conviventi rumeni di 32 e 25 anni, residenti in provincia di Trapani, con numerosi precedenti specifici, nella stessa mattinata avevano già perpetrato furti in altri supermercati della zona. In particolare diversa merce veniva riconosciuta come di proprietà dell’Eurospin.

 

Pertanto, riconsegnata gran parte della refurtiva, per i due conviventi rumeni scattava l’arresto per furto aggravato e ricettazione in concorso. Su disposizione del PM di turno, D.ssa Valentina Botti gli arrestati venivano associati rispettivamente al carcere di Ragusa e presso la sezione femminile del carcere di Catania.

© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry