fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Spettacolo
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ragusa, 12 luglio 2014 – Emozioni e tanti applausi, sabato 5 luglio, per “l’Encuentro Coral de Verano” che ha visto protagonista, a Rincon de La Victoria (Malaga), in Spagna, il Coro Mariele Ventre di Ragusa diretto da Giovanna Guastella, su invito dei cori locali: Coral El Castillo e Coral Castillito diretti dalla Maestra Rosana Dalmasso.

Tanti e vari i brani del concerto, tenutosi presso La Sala de Las Musas,  dalle tradizionali canzone spagnole, ai brani in italiano, per concludere con Volare e Vitti Na Crozza, i cui ritornelli sono stati cantati da tutti e tre i cori sul palco e da tutti i presenti in teatro, italiani e spagnoli. Ed ogni brano era seguito da lunghi e calorosi applausi, anche per l’ impegno dei bambini di entrambi i cori di imparare sia i brani in italiano che in spagnolo.

La trasferta del coro ragusano in Spagna è stata anche un’esperienza di  vita importante, oltre che culturale, in quanto i nostri bambini e ragazzi si sono gemellati con i bambini della Coral Castillito scambiandosi doni ed inviti.

Apprezzamenti per l’esibizione e per la presenza in terra andalusa dei coristi iblei da parte dell’amministrazione locale, che tramite il Consigliere Delegato per la Gioventù, Borja Ortiz Moreno, ha donato alla direttrice Giovanna Guastella una preziosa riproduzione in argento della JABEGA, la tipica barca a remi di Malaga, utilizzata per la pesca con la rete.

Ma oltre alla musica, in Spagna, il coro ragusano ha portato anche le sue prelibatezze, e grazie al pasticciere Giorgio Guastella, papa’ di un corista, gli amici spagnoli hanno assaggiato, oltre ai biscotti di mandorla, anche i nostri cannoli di ricotta. 

Gli amici dell’Associazione spagnola, il cui Presidente è la signora Pilar Arpa, dopo il concerto, hanno organizzato un buffet di pietanze e bevande andaluse che hanno deliziato tutto il gruppo ragusano.

Nei giorni a seguire i coristi e le loro famiglie hanno visitato le città più belle dell’Andalusia, da Granada a Siviglia; in questo eccezionale percorso culturale i bambini ed i loro accompagnatori hanno potuto visitare, tra le altre, L’Alhambra di Granada, le meravigliose e maestose cattedrali di Malaga e Siviglia, ove all’interno di quest’ultima sono custoditi i resti di Cristoforo Colombo e la Plaza de Toros di Siviglia con annesso museo.

Questo gemellaggio speciale fra bambini di due realtà diverse continuerà anche il prossimo anno, quando i coristi spagnoli con le loro famiglie verranno a Ragusa.

 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry