fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Spettacolo
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

XII Festival del Mediterraneo 2015: ensemble di clarinetti Càlamus, domenica 26 luglio 2015 ore 21,00 - Piazza XX Settembre Canicattini Bagni 

 

Canicattini Bagni, 24 luglio 2015 – Si terrà Domenica 26 Luglio 2015 alle ore 21:00 in Piazza XX Settembre a Canicattini Bagni, nell’ambito della programmazione del XII Festival del Mediterraneo, che da luglio a settembre anima l’estate canicattinese, il concerto dell’Ensemble di clarinetti CÀLAMUS, diretta dal Maestro Carmelo Dell’Acqua, docente di clarinetto all’Istituto Superiore di Studi Musicali “Vincenzo Bellini” di Catania.

 

L’Ensemble CÀLAMUS è formata da 12 clarinettisti (Carmelo Dell’Acqua, Vanessa Grasso, Giuseppe Dugo, Graziano Lo Presti, Carmelo Garofalo, Adalgisa Poidomani, Leandro Spitale, Cecilia Raunisi, Elena Sciacca, Maurizio Mignosa, Luca Bordonaro, Salvatore Sapienza), provenienti dal Sud Est  siciliano, dalle province di Catania, Siracusa, Ragusa, Enna, e vanta un programma di grande impatto con il pubblico, con un progetto legato alla musica popolare, arricchito dalla presenza della ballerina Daniela Ferrarello, della gaita galiziana di Franco Barbanera, e dalle percussioni di Davide Santonocito. 

Tra i musicisti anche il giovane clarinettista canicattinese, Luca Bordonaro, che nel corso della serata si esibirà in veste di solista.

I componenti dell’Ensemble CÀLAMUS hanno seguito corsi di perfezionamento con Richard Stoltzman, Antony Pay, Karl Leister, Gervase de Peyer, Andrew Marriner, Alfred Prinz, Giuseppe Garbarino, Ciro Scarponi, Alessandro Carbonare, Fabrizio Meloni, Calogero Palermo, fanno parte di altre formazioni cameristiche e sono vincitori di vari concorsi nazionali ed internazionali.

L’ensemble ha partecipato ad importanti rassegne e produzioni musicali in diverse città italiane: Ferrara, Siena, Firenze, Lucca, Bologna, Roma, Salerno, Catanzaro, Messina, Trapani, Agrigento, Catania, Siracusa, Auditorium RAI di Palermo. Teatri Comunali di: Adrano, Augusta, Belpasso, Bronte, Francavilla di Sicilia, Misterbianco, Noto, Trecastagni. Ha suonato anche nei castelli di Heldburg e di Tambach nel Rodachtal (Turingia/Baviera) in Germania nell’ambito  dell’Internationales Jugend Musik Festival. 

L’Ensembre CÀLAMUS  ha presentato in prima esecuzione assoluta composizioni di autori italiani e stranieri. Nel 2005 ha eseguito Company di Philip Glass nella nuova versione per ensemble di clarinetti realizzata da Thomas Lawrence Toscano: il brano è stato concertato ed eseguito per la prima volta nel corso di un incontro con il celebre compositore americano. 

Nel 2008 l’Ensemble ha preso parte alla realizzazione della colonna sonora di Paolo Buonvino per la serie televisiva “Il commissario Manara” prodotto e trasmesso da RAI 2. Esecuzioni dell’Ensemble sono state trasmesse da: Rai International, Rai 3, Filodiffusione Nazionale, Radio Vaticana, Mittel Deutscher Rundfunk. Nel 2015 l’Ensemble CÀLAMUS è stato selezionato per rappresentare l’Istituto Musicale “Vincenzo Bellini” di Catania all’EXPO di Milano.

Il repertorio, sia originale che in trascrizioni, comprende composizioni dal medioevo alla musica contemporanea intercettando anche brani di musica etnica e jazzistica. Le trascrizioni, realizzate da Marco Monitto, sono pubblicate da MDS-Edition, Ebensee (Austria). L’ensemble ha inciso per la Suvini-Zerboni, City Record, RaiTrade. 

 

Questo il programma del concerto di Domenica 26 Luglio 2015 a Canicattini Bagni: 

 

JEAN-BAPTISTE LULLY

(Firenze, 1632 – Parigi, 1687)

La descente de Mars 

Air du combat de lance d’Amadis - L’écho de Psiché

 

WOLFGANG AMADEUS MOZART 

(Salisburgo, 1756 – Vienna, 1791)

da Lucio Silla  K 135: Ouverture

 

JOHANN STRAUSS JR.

(Vienna, 1825 - ivi, 1899)

Unter Donner und Blitz, op. 324 - Eljen a magayr, ungarische Polka, op. 332

 

GEORGE GERSHWIN 

(Brooklyn, New York, 1898 - Beverly Hills, 1937)

I’ve got on crush on you - Bidin my time - Someone to watch over me

I’ll build a stairway to paradise - The man i love - I got rhythm - Summertime 

 

MICHELE MANGANI

(Urbino, 1966)

Blues da “Un americano a Parigi” di George Gershwin

 

RYUICHI SAKAMOTO

(Nakano, 1952)

Forbidden colours

dal film “Merry Christmas Mr. Lawrence”, di Nagisa Oshima, 1983

 

VITO SALVATORE MONITTO

(Scordia, 1908 – ivi, 1981)

Piccola innamorata (Marcia) - Valzer dell’amore

5 Marzo 1930 (Polka) - Tango delle viole - Catanisella (Tarantella)

 

FRANK SINATRA

(Hoboken,1915 - Los Angeles, 1998)

Cheek to cheek – Summerwind - Somethin’ stupid

Blues skies - Strangers in the night - New York, New York

 

ÉDITH PIAF

(Parigi, 1915 – Grasse, Costa Azzurra, 1963)

La vie en rose

 

TRADIZIONALE GRECO

Antelia

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry