fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Spettacolo
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Canicattini  Bagni, 8 agosto 2014 – Tutto pronto a Canicattini Bagni, da domenica 10 Agosto e sino a mercoledì 13, per l’appuntamento con il Festival Internazionale del Jazz di Canicattini Bagni giunto alla sua 19° edizione, e con la musica Etno che di candeline ne spegne ben 5.

Il direttore artistico Rino Cirinnà e l’Associazione Sabatù, che quest’anno ne cura l’organizzazione, hanno predisposto come sempre un programma di alto spessore, com’è nella tradizione del Festival Jazz canicattinese, con artisti di caratura internazionale e, nel contempo, grande apertura al nuovo, come si è sempre fatto sul palcoscenico di Piazza XX Settembre, con giovani musicisti che si affacciano nel panorama jazzistico italiano.

 

«Per i canicattinesi la Musica è tutto – ha detto il sindaco Paolo Amenta – motivo di divertimento, di studio, di promozione turistica, culturale, e di rapporti relazionali con nuove realtà e nuove collaborazioni. Come d’altra parte stiamo già facendo con i nostri dirimpettai nel Mediterraneo, ad iniziare da Malta, con il “Council for Culture & The Arts”,  di cui ospitiamo per la seconda volta artisti e gruppi, come abbiamo fatto con il Portogallo, con altri Paesi europei e molte Regioni italiana. La Musica è un grande strumento comunicativo che grazie agli appuntamenti importanti che in questi anni abbiamo creato, dal Jazz al Raduno Bandistico, assieme a tutte le altre iniziative culturali, museali e di sviluppo, in rete con tutte le altre realtà del territorio ibleo, contribuirà certamente alla crescita della nostra città. Quest’anno poi, la collaborazione con il Centro Commerciale Naturale “La Chiave” nell’arricchire il programma estivo del Festival del Mediterraneo, la sempre più matura preparazione organizzativa dei giovani di Pensiero Canicattinese con Creativamente, il Teatro, il Palio di S. Michele, le Sacre, e tutte le altre iniziative, hanno fatto sì che Canicattini Bagni potesse offrire al visitatore un cartellone di tutto rispetto».

 

Quattro gli appuntamenti di questa 19° edizione, dal 10 al 13 Agosto, come sempre nel cuore del centro storico di Canicattini Bagni, Piazza XX Settembre, da anni crocevia di culture musicali internazionali. 

Protagonisti i suoni di artisti d’oltralpi, come  il trombettista balcanico Stjepko Gut, e  mediterranei con il folk maltese  Ghana Music, le danze ed i fuochi della Compagnia Inerzia, e le divertenti esibizioni dei Tinto Brass Street Band, e la bellissima voce di Elisa  Nocita.

Senza dimenticare i musicisti jazz emergenti che sul palco del Festival Internazionale di Canicattini Bagni hanno sempre trovato una dimensione ed un trampolino per il loro percorso futuro, com’è avvenuto con i fratelli Cutello, talenti straordinari che nonostante la giovanissima età vantano già importanti presenze nei Festival Jazz di tutta Italia e importanti collaborazioni. 

Apriranno e chiuderanno questa 19° edizione del Festival Jazz ed Etno gli appuntamenti con gli aperitivi Jazz e le Jam Session al Zaf Cafè in Piazza XX Settembre. 

 

PROGRAMMA FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL JAZZ CANICATTINI BAGNI

10-13 AGOSTO 2014

 

10 AGOSTO

 

              Piazza XX settembre

              Ore 20,00

TINTO BRASS STREET BAND

 

              Piazza XX Settembre

              Ore 22,00

CREME E BRULEE

Danza, Fuoco e Romanticherie

Compagnia Inerzie

 

11 AGOSTO

 

GEMELLAGGIO DEI FESTIVAL GHANA (Malta - Italia)

Ore 18,00

 

Piazza XX Settembre

Ore 21,30

ELISA NOCITA RECITAL

Elisa Nocita – voce

Maurizio Diara – chitarra

Stefano Cardillo – contrabbasso

Pietro Vasile - violino

 

GHANA MUSIC FOLK

I folkloristici Maltesi

 

12 AGOSTO

 

Piazza XX Settembre

Ore 19,00

Zaf Cafè Aperi Jazz

 

Piazza XX Settembre

Ore 22,00

STJEPKO GUT QUINTET

Stjepko Gut – tromba

Rino Cirinnà – tenor sax

Seby Burgio – piano

Nello Toscano – contrabbasso

Marcello Arrabito - batteria

 

 

Piazza XX Settembre

Ore 24,00

Zaf Cafè Jam Session 

 

13 AGOSTO

 

Piazza XX Settembre

Ore 19,00

Zaf Cafè Aperi Jazz

 

Piazza XX Settembre

Ore 22,00

CUTELLO QUINTET

Matteo Cutello – tromba

Giovanni Cutello – sax alto

Giovanni Mazzarino – piano

Giuseppe Cucchiara – contrabbasso

Emanuele Primavera - batteria

 

Piazza XX Settembre

Ore 24,00

Zaf Cafè Jam Session


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

PROGRAMMA FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL JAZZ CANICATTINI BAGNI

10-13 AGOSTO 2014

 

10 AGOSTO

 

              Piazza XX settembre

              Ore 20,00

TINTO BRASS STREET BAND

 

              Piazza XX Settembre

              Ore 22,00

CREME E BRULEE

Danza, Fuoco e Romanticherie

Compagnia Inerzie

 

11 AGOSTO

 

GEMELLAGGIO DEI FESTIVAL GHANA (Malta - Italia)

Ore 18,00

 

Piazza XX Settembre

Ore 21,30

ELISA NOCITA RECITAL

Elisa Nocita – voce

Maurizio Diara – chitarra

Stefano Cardillo – contrabbasso

Pietro Vasile - violino

 

GHANA MUSIC FOLK

I folkloristici Maltesi

 

12 AGOSTO

 

Piazza XX Settembre

Ore 19,00

Zaf Cafè Aperi Jazz

 

Piazza XX Settembre

Ore 22,00

STJEPKO GUT QUINTET

Stjepko Gut – tromba

Rino Cirinnà – tenor sax

Seby Burgio – piano

Nello Toscano – contrabbasso

Marcello Arrabito - batteria

 

 

Piazza XX Settembre

Ore 24,00

Zaf Cafè Jam Session 

 

13 AGOSTO

 

Piazza XX Settembre

Ore 19,00

Zaf Cafè Aperi Jazz

 

Piazza XX Settembre

Ore 22,00

CUTELLO QUINTET

Matteo Cutello – tromba

Giovanni Cutello – sax alto

Giovanni Mazzarino – piano

Giuseppe Cucchiara – contrabbasso

Emanuele Primavera - batteria

 

Piazza XX Settembre

Ore 24,00

Zaf Cafè Jam Session


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry