fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Vittoria, 11 luglio 2014 – Si svolgerà lunedì 14 luglio 2014, alle ore 18.30, nell'impianto sportivo di Cammarana, la manifestazione “Nello sport nessuno è straniero - on the beach”, alla quale parteciperanno gli ospiti richiedenti asilo politico alloggiati nella Casa di riposo Evangelica Valdese diretta da Michele Melgazzi.

“Si tratta – spiega l'esperto del sindaco alle politiche sportive, Fabio Prelati, promotore dell'iniziativa – di una quindicina di giovani extracomunitari provenienti da Paesi africani e sbarcati a Lampedusa e a Pozzallo. La solidarietà e l'integrazione attraverso la pratica sportiva non vanno in ferie. Dopo i precedenti eventi, che hanno visto protagonisti altri giovani extracomunitari ospiti nel nostro territorio, ora è la volta del beach soccer di diventare mezzo d'integrazione. Nel loro, a volte, tragico peregrinare per sfuggire ai drammi sociali dei loro Paesi d'origine, sono giunti in una città che si sforza di essere solidale e accogliente, seppur nelle difficoltà e, talvolta, nella solitudine politica. Anche se solo per un paio d'ore daremo, a questi ragazzi, il piacere di giocare e divertirsi assieme a nostri concittadini, con l'obiettivo di dare una prossima continuità a questo progetto d'integrazione attraverso lo sport. Desidero ringraziare l'assistente sociale Elena Pirillo per l'importante collaborazione”.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry