fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Palazzolo Acreide, 12 settembre 2015 – Dopo le fatiche di Coppa, costate ai gialloverdi l’eliminazione ai trentaduesimi di finale per mano della Leonzio, finalmente domani ci si tuffa sul campionato per il tanto atteso esordio in Eccellenza, che, almeno sulla carta, per il Palazzolo non è poi così agevole: sul sintetico dello “Scrofani Salustro”, infatti, la formazione guidata da Massimo Attardo se la vedrà con una squadra esperiente e arcigna come il Giarre, eliminata anch’essa dalla Coppa Italia dopo il doppio derby con l’Acireale.

“Non bisogna guardare più di tanto ai risultati precedenti, - sottolinea il difensore gialloverde Danilo Ulma, che quest’estate è ritornato in terra iblea per giocare, con ogni probabilità, al centro della difesa insieme a Christian Ricca – perché domani sarà tutta un’altra storia. Il Giarre, infatti, rappresenta un’avversaria particolarmente ostica potendo contare su numerosi giocatori di grande esperienza. Analizzando il nostro avvio di stagione, - aggiunge il difensore siracusano classe 1988 – bisogna ammettere che nella gara d’andata con la Leonzio siamo scesi in campo in maniera un po’ troppo rinunciataria, ma già a Lentini, al ritorno, le cose sono cambiate ed abbiamo fatto molto meglio.

Il campionato, però, era e rimane l’unica cosa che conta e iniziare bene, nella maggior parte dei casi, significa essere a metà dell’opera. Sappiamo che ci dovremo confrontare con delle squadre ben attrezzate e che non ci saranno partite facili, - conclude – ma l’intento è quello di vincere già domani per fare più punti possibile”. Tre saranno le assenze certe tra le file dei gialloverdi, che devono fare a meno, per squalifica, del portiere Peppe Aglianò, dell’attaccante Roberto Miraglia e del capitano Gigi Calabrese. Proprio quest’ultimo, a proposito della gara di domani, dimostra, come sempre, di avere le idee chiare.

“Il gruppo è più che mai compatto, - ha detto – e dobbiamo assolutamente fare una bella figura davanti al nostro pubblico per riscattarci dopo la brutta prestazione con la Leonzio”.

Il match, che prenderà il via alle 16, sarà diretto dall’arbitro ragusano Simone Carpenzano, che si avvarrà della collaborazione tecnica degli assistenti di linea Antonino Macca ed Alberto Taranto, entrambi di Ragusa.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry