fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ragusa, 14 settembre 2015 – È in programma venerdì 18, sabato 19 e domenica 20 settembre il primo memorial “Francesco Passalacqua”, organizzato dalla Virtus Eirene Ragusa, che vedrà la partecipazione delle Aquile biancoverdi di coach Molino e delle formazioni di Battipaglia e Orvieto (A1) e Palermo (A2). Il quadrangolare, intitolato alla memoria del padre del presidente della Virtus Eirene, Gianstefano Passalacqua e del vicepresidente Davide Passalacqua, scomparso lo scorso mese di febbraio, si svolgerà al Palaminardi di Ragusa, con ingresso gratuito secondo il seguente programma:

-  VENERDI 18 ORE 18.30 RAGUSA – ORVIETO 

-  SABATO 19 ORE 16.30  BATTIPAGLIA – ORVIETO; ORE 18,30 RAGUSA – PALERMO

- DOMENICA 20 ORE 11.00  PALERMO – ORVIETO; ORE 18.00  RAGUSA – BATTIPAGLIA

La formula della manifestazione, per ragioni logistico-organizzative, prevede che Palermo e Battipaglia giochino due partite mentre Ragusa e Orvieto ne giochino tre. Non è prevista alcuna classifica finale ed un’apposita giuria, composta da addetti ai lavori, premierà l’mvp del torneo al termine della manifestazione. “Nel momento in cui stiamo per cominciare l’avventura di quest’anno – dice il presidente Gianstefano Passalacqua - ho il piacere e l’onore di organizzare ed intitolare questo primo memorial a mio padre Francesco, un uomo forse non sportivo nel senso più classico del termine, che però ha fatto della sfida un proprio stile di vita, pensiamo per esempio alle sponsorizzazioni della pallavolo e dell’automobilismo. Il nostro intento è mettere in primo piano il basket femminile”. 

Francesco Passalacqua ha avuto il merito di avere fondato e diretto un’azienda che in pochi anni è diventata fiore all’occhiello non solo del settore dei trasporti, ma in generale per la provincia di Ragusa e per tutto il meridione. Francesco Passalacqua ha fondato l’azienda, sotto forma di snc, nel gennaio del 1977, puntando al mercato del trasporto del collettame, ma solo per Sicilia e Calabria da Milano, mentre dalla Sicilia in partenza per tutta l'Italia. La società, agli inizi degli anni '80, ha accelerato il suo processo di crescita, al punto da dover ampliare locali e parco macchine, ed aprire nuovi punti raccolta/distribuzione; da cui la nascita delle nuove filiali di Catania (1985) e Palermo (1986). Il presidio territoriale mostra ora chiaramente come il cuore del business venga svolto da e per la Sicilia. Un passaggio importante si è registrato nel 1993 quando è avvenuta la trasformazione da Snc in Srl, segnale che da azienda a carattere familiare si è passato ad una struttura media che guarda attivamente al mercato e che ha voglia di continuare a crescere ed evolversi. I passi salienti di questa continua evoluzione sono segnati, dall'adozione del sistema intermodale fin dalla fine del 1980; dall'acquisto e utilizzo di antifurti satellitari dal 1995; dallo sviluppo di un software gestionale proprietario dal 1996; dalla partnership con importanti operatori esteri dal 1997; dall'orientamento verso l'intermodale mare dal 1998; dall'apertura delle filiali di Messina e Bologna nel mese di marzo del 2003; dall'apertura della filiale di Bari nel mese di giugno del 2004; dall'apertura della filiale di Roma nel mese di maggio del 2006. L'ultima sfida è invece la gestione logistica integrata delle merci; questo avviene grazie ai moderni locali ampliati in tutte le filiali con l'ulteriore immissione di zone a temperatura controllata. Ma la storia recente della società, non può che andare di pari passo anche con quella della Virtus Eirene, di cui la Passalacqua spedizioni è sponsor principale. Una passione sportiva che parte da lontano, proprio dallo stesso Francesco Passalacqua che negli anni ’80 è stato sponsor della storica Aurora Giarratana di volley e dell’automobilista Cassibba. Una storia sportiva, quella dell’Eirene, che ha portato nel giro di pochissimi anni il nome di Ragusa alle vette nazionali.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry