fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

#Scicli, 23 novembre 2015 – I giovanissimi di Santo ed Alberto Carestia superano al tensostatico di #Jungi  i giovanissimi della Corant Rosolini SR per 66 –30. 

 

Superato il momento iniziale di ambientamento i givanissimi Under 14 della Ciavorella fanno il pieno di canestri superando la forte formazione della Corant Rosolini SR con il punteggio finale di 66 – 30 . 

La gara ha avuto un andamento lineare ponendosi costantemente sotto la difesa avversaria che non ha saputo contenere i tiri e le penetrazione dei giovani sciclitani. Un gioco semplice nelle trame e nei passaggi ma abbastanza produttivo nei tiri dalla media e lunga distanza ed in quelli piazzati. A livello di organizzazione di gioco il quintetto sciclitano ha dominato il campo imponendo ritmi di gioco molto veloci e sicurezza nei passaggi.

Le prossime due gare che verranno disputate a dicembre, precisamente il 3 ed il 10, al tensostatico di Jungi vedranno i ragazzi di Santo ed Alberto Carestia confontarsi con le formazioni del Basket Club Ragusa “B” giovedì 3 dicembre e della Vigor S. Croce giovedì 10 dicembre.

 

Tra i migliori in campo il capitano Simone Merli che ha realizzato 26 punti, Gabriele Guarino con 16 punti, Bartolo Marino 12 punti, Salvatore Ingarao 4 punti,  Luca Lumiera 2 punti, Simone Statello 2 punti, Scivoletto Francesco 2 punti e Enrico Nigito 2 punti.

Allenatori: Carestia Santo, Carestia Alberto.

I parziali della gara sono stati:(16-3), (21-9), (10-9), (19-9).


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry