fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Economia e Lavoro
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

#Ragusa, 3 marzo 2016 – Si è concluso positivamente, con la premiazione degli studenti della IV A e della IV B dell’ITG di Ragusa, il percorso formativo organizzato dalla Piccola Industria di Confindustria Ragusa a completamento del PMI DAY, manifestazione di alternanza scuola/lavoro promossa dalla Piccola Industria di Confindustria nazionale, giunta alla sua VI edizione.

Quaranta studenti e studentesse delle due quarte, che avevano già avuto modo di entrare nel cuore produttivo di  un’impresa ragusana d’eccellenza come la Cappello Group SpA, e conoscere da vicino i suoi protagonisti tra cui il fondatore, Giuseppe Cappello, hanno altresì potuto confrontarsi, guidati dal Presidente della Piccola Industria di Confindustria Ragusa, Ing. Antonella Leggio, con i “fondamentali” del processo di creazione d’impresa e di gestione competitiva della stessa, lavorando con le leve strategiche aziendali, dal marketing alla finanza, dalla ricerca alla produzione, dall’amministrazione alla gestione delle risorse umane, etc.

Gli studenti, suddivisi in otto gruppi di lavoro in competizione fra loro, supportati dai Professori Lucia Brugaletta, Salvatore Cassarino e Giorgio Greco, si sono cimentati per diverse settimane nell’ideazione e pianificazione strategica di otto progetti d’impresa, che sono stati alla fine illustrati da ogni gruppo, provocando la curiosità degli sfidanti e raccogliendo i commenti dell’Ing. Antonella Leggio e del Dr. Gian Piero Saladino, volti a favorire una maggiore consapevolezza dei punti di forza e di debolezza di ciascuno dei lavori prodotti. 

Un plauso è stato espresso nei confronti di tutti i partecipanti, che hanno mostrato impegno e spirito di iniziativa, e ai quali è stato consegnato un attestato di partecipazione. Ai tre gruppi più meritevoli è stata data  in premio la medaglia del PMY Day: il primo gruppo classificato, formato da Ester D’Amico con Raffaele Maltese, Simone Maniscalco e Deborah Blanco, è stato premiato per la buona struttura del progetto e per la capacità espositiva e dialettica dei suoi componenti; il secondo e il terzo si sono distinti per le idee innovative e la capacità di sintesi. 

“Con questo esperimento didattico - afferma il Presidente di Piccola Industria, Antonella Leggio – abbiamo voluto portare i giovani a confrontarsi con le tematiche di creazione e gestione d’impresa, orientandoli a  credere che sia possibile un futuro fatto di impegno, passione, intraprendenza e sguardo aperto al nuovo”.

 

La particolare sensibilità dimostrata dal dirigente scolastico, Prof. Nunziata Barone, e dai docenti coinvolti,  sarà seguita da altre Scuole, alle quali è stata data, in questi giorni, l’ulteriore opportunità – promossa dalla Presidente dei Giovani Industriali, D.ssa Chiara Giombarresi – di partecipare a un corso di formazione per 30 studenti in materia di Sicurezza e Antincendio.

 

Si conferma così l’attenzione di Confindustria Ragusa per l’alternanza scuola/lavoro che la legge 107/2015 ha reso obbligatoria per il triennio di tutte le scuole superiori.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry