fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Annunci
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Ci lascia il caro prof. Angelo Occhipinti

Scicli, 3 febbraio 2018 – Ci lascia il caro prof. Angelo Occhipinti. 82enne, indimenticabile docente del Liceo quando ancora si chiamava “Marconi”, artista-pittore, rimane negli annali anche una sua comparsa nel film dei Fratelli Taviani, “Kaos”. 

Autore  di scritti poetici, tra i quali "Inchiodatura" e “L’iu sugnu”, opera teatrale che ebbe una rappresentazione al Teatro Italia. 

Fu uomo di grande creatività e di facile socializzazione con i giovani nell’ambito scolastico; amava pazzamente Scicli, cui rimase sempre legato.

Angelino, "U Prufissuri 'Ngilinu", fu bravo pittore, eccellente scacchista, sagace poeta, anche campione di carambola, nonché insegnante e affettuoso con tutti noi, amici dei figli.

Alla moglie Jole Pisani e ai figli Sonja, Ignazio, Catia, Giovanni, Chiara, ai generi e alle nuore, ai nipoti e ai parenti tutti, l’affettuoso abbraccio degli amici del Giornale di Scicli e di Ondaiblea.

 

Salvo Micciché

(Nella foto un “autoritratto” di Angelo Occhipinti).


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry