Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Religione

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Scicli, 24 marzo 2017 – Il prossimo 2 aprile con il Cammino del Beato Guglielmo torna l’appuntamento con i Cammini Sacri a Scicli, le passeggiate tematiche organizzate dall’Associazione Culturale Tanit Scicli, inserite nel calendario regionale de Le Vie Sacre in Sicilia, la rete siciliana dei cammini sacri. 

Tre saranno i Cammini, al 2 aprile seguiranno il 27 maggio e il 9 settembre. Dopo la positiva esperienza dello scorso anno, infatti, Tanit Scicli rilancia e, per onorare il 2017, Anno del Turismo Sostenibile, aggiunge ai suoi ormai due appuntamenti consolidati, il Cammino del Beato Guglielmo e Le Chiese Rupestri a Scicli, un’assoluta novità: Le Orme di Maria a Scicli. Scicli è, infatti, città profondamente mariana. L’itinerario porterà quindi alla scoperta di numerosi edifici e simulacri mariani, in una città dove il culto della Vergine Maria, venerata e pregata in tutte le manifestazioni del ciclo mariano, è profondamente presente nelle fede locale.

Appuntamento quindi domenica 2 aprile per sciclitani e viaggiatori, alla scoperta degli aspetti più nascosti della fede a Scicli, in attesa delle previste repliche estive.

Per informazioni, chiamare il 338 8614973 o scrivere un’e-mail a  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Il programma delle passeggiate in dettaglio:

2 aprile 2017: Il cammino del Beato Guglielmo Eremita

Descrizione itinerario: Una passeggiata alla scoperta dei luoghi che raccontano la vita del Beato Guglielmo e la devozione del popolo di Scicli verso l’eremita netino. Visiteremo la chiesetta settecentesca costruita sulla grotta-eremo dove viveva il Beato e le Chiesa Madre dove sono conservate le spoglie di Guglielmo all’interno dell’urna reliquario in argento, oltre alle chiese di Santa Maria la Nova, San Bartolomeo, dove si trovano testimonianze della devozione verso il Beato Guglielmo.

27 maggio 2017: Le Orme di Maria a Scicli 

Descrizione itinerario: Scicli è città profondamente mariana. L’itinerario porterà alla scoperta di numerosi edifici e simulacri mariani, in una città dove il culto della Vergine Maria, venerata e pregata in tutte le manifestazioni del ciclo mariano, è profondamente presente nelle fede locale. L’itinerario ci farà scoprire le chiese di Santa Maria la Nova, di Santa Maria della Consolazione, della Madonna di Monserrato, della Madonna del Carmine, di San Giovanni Evangelista, la Matrice, di San Bartolomeo.

9 settembre 2017: Le chiese rupestri di Scicli 

Descrizione itinerario: Una passeggiata alla scoperta delle chiese rupestri di Scicli attraverso le vie medievali della città, lungo tragitti non battuti abitualmente dai visitatori, allo scopo di riscoprire scrigni nascosti dove è ancora palpabile la sacralità di una fede antica: Chiesa della Madonna di Piedigrotta, Chiesa del Calvario, Chiesa di San Pietro, Chiesa della Madonna della Catena, Chiesa di San Vito.

Leggi tutto: Cammini Sacri a Scicli: San Guglielmo, Le orme di Maria, Le chiese rupestri

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ragusa, 13 febbraio 2017 – La Chiesa di Ragusa ha accolto con gioia ed esultanza la notizia della nomina di Fra Giovanni Salonia a Vescovo Ausiliare dell’Arcidiocesi di Palermo.

Egli è incardinato da cinquantaquattro anni nella Famiglia religiosa  dei Frati Minori Cappuccini della Provincia di Siracusa, ma è Ragusa la Città che gli ha dato i natali e nella quale è cresciuto,  sino a quando, chiamato dal Signore,  ha intrapreso il  suo cammino vocazionale, che lo ha condotto alla  Consacrazione nella Fraternità Cappuccina ed al Sacerdozio.

“I Santi della Diocesi di  Ragusa mi hanno generato alla fede”, così egli si è espresso nel Messaggio inviato all’Arcidiocesi di Palermo, nel quale ha voluto richiamare le sue radici. 

La Comunità diocesana  esulta di gioia per questo Suo figlio, che è stato chiamato all’Episcopato come Ausiliare dell’Arcidiocesi di Palermo e che da subito si dispone a servire quella porzione del Popolo di Dio.

A lui desiderano stringersi le diverse componenti ecclesiali della Diocesi, il vescovo con i  presbiteri e i diaconi,  i consacrati e le diverse componenti del mondo laicale, manifestando l’affetto e la preghiera e formulando gli auguri più fervidi per il nuovo ministero che il Santo Padre Francesco Gli ha affidato a beneficio della Chiesa palermitana, nella stretta collaborazione con l’Arcivescovo Mons. Corrado Lorefice, al quale, pure, manifestiamo il più vivo compiacimento e l’augurio più fervido.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Siracusa, 10 febbraio 2017 – Nomina ufficializzata per Valeria Macca. È il neo presidente diocesano dell’Azione Cattolica, dopo la presentazione al Vescovo di Siracusa della terna di nomi fuoriuscita dal primo consiglio diocesano appena rinnovato dall’assemblea elettiva di domenica 29 gennaio. 

Siracusana, 45 anni, sposata e madre di due figlie, avvocato di professione, coniuga il suo cammino spirituale con l’associazione dall’età di tredici anni. “Sono entrata in AC appena adolescente, nella parrocchia di Santa Rita. ACR prima, poi giovanissimi e giovani. 

A 18 anni sono entrata in equipe giovani e dopo sono arrivate le cariche di consigliere  e vicepresidente dei giovani nel triennio fino al 1998.  Attualmente sono impegnata come animatore di un gruppo adulti interparrocchiale a Siracusa e educatrice del gruppo giovani interparrocchiale Sacra Famiglia, mia parrocchia, e Santa Lucia. Negli ultimi sei anni, mi sono arricchita attraverso il ruolo di vicepresidente adulti nel consiglio diocesano. La mia crescita personale è legata a doppio filo con l'Azione Cattolica. Qui ho imparato, attraverso le persone che ho conosciuto ed i sacerdoti che mi hanno guidato, ad amare il Signore e la Chiesa, a crescere come persona. Il mio impegno per il futuro è realizzare ciò che Bachelet diceva nel lontano 1974: «essere uomini e donne che si vogliono bene ed, essendo sempre più un cuor solo e un'anima sola, cercano di servire la Chiesa.»

È questa è la grande cosa. Noi serviamo l'AC non perché c'interessa fare grande l'AC; noi serviamo l'AC perché c'interessa di rendere nella Chiesa il servizio che ci è chiesto per tutti i fratelli.”
Con questo spirito il nuovo presidente, insieme al consiglio diocesano che ha programmato una seduta proprio stasera, si impegna per il futuro della Chiesa di Siracusa.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Roma. Incontro di studio sul culto di San Corrado Confalonieri a Noto e all’Urbe

 

Sabato 11 febbraio alle ore 16:00, si terrà a Roma un incontro di studio organizzato dall’Arciconfraternita “Santa Maria Odigitria dei siciliani”, con il patrocinio della Basilica Cattedrale di S. Nicolò, del Comune di Noto e dell’Associazione “I netini di Roma”, dal titolo: 

“Il culto e l’iconografia di San Corrado Confalonieri tra Roma e la Sicilia”.

La manifestazione che avrà luogo presso la chiesa di Santa Maria Odigitria dei siciliani, sita in via del Tritone, (nelle vicinanze di Piazza Barberini) si propone di riflettere sul culto di San Corrado Confalonieri a Noto e all’Urbe, una devozione che a Roma segna la vita di tanti netini ivi residenti e che è comprovata dalla presenza di pregevoli opere pittoriche raffiguranti il Santo, proprio nella chiesa dell’Odigitria. 

Tre qualificati interventi del Dott. Salvatore Maiore, direttore dell’Archivio storico della diocesi di Noto, dell’Arch. Giuseppe Ingaglio, storico dell’arte e di don Ignazio Petriglieri, Vicario Episcopale per la cultura nella diocesi di Noto, illustreranno il tema dal punto di vista storico, iconografico e teologico. 

Sarà presente una delegazione della Diocesi e del Comune di Noto con il sindaco, dott. Corrado Bonfanti.

Al termine dei lavori, alle ore 19:00, sarà concelebrata la Santa Messa in onore di San Corrado. 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ragusa, 8 febbraio 2017 – Grande festa ieri per Suor Beniamina  (al secolo Giovanna Cilia), che il 7 febbraio  ha compiuto cento anni, presso la Casa di Riposo “Maria Schininà” di via Madre Teresa di Calcutta. 

La Santa Messa è stata celebrata dall’arcivescovo emerito di Agrigento,  Mons. Carmelo Ferraro, alla presenza del vice sindaco Massimo Iannucci, del comandante della Polizia Municipale Giuseppe Puglisi, della nipote e delle consorelle.  

Un bel mazzo di rose è stato l’omaggio dell’amministrazione comunale alla suora ragusana per il ragguardevole traguardo raggiunto con ammirabile  presenza fisica e  prontezza di spirito. 

Altri articoli...

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry