fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Religione
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Si correrà giovedì sera la terza edizione del trofeo San Francesco. Il circuito ricavato tra le suggestive vie dei Cappuccini

 

Ragusa, 29 settembre 2015 – Tra gli eventi di maggiore rilievo inseriti nel programma dei solenni festeggiamenti in onore di San Francesco d’Assisi, che a Ragusa stanno per entrare nel vivo, merita senz’altro attenzione la terza edizione del trofeo podistico dedicato al Patrono d’Italia che si terrà giovedì 1 ottobre, a partire dalle 20,30, lungo le strade del quartiere Cappuccini dove ha sede la parrocchia. L’iniziativa podistica ricreativa si svolgerà, quindi, in notturna lungo un circuito ricavato tra il quartiere in questione e le stradine adiacenti, molto suggestive. 

Questo il programma dell’evento sportivo promosso dal comitato della festa di San Francesco, dall’associazione No al doping di Ibla e dallo Csain di Ragusa. Il raduno è previsto in piazza Cappuccini a partire dalle 19,30. 

Alle 20,15 sarà dato il via alle batterie giovanili con gli esordienti che correranno per seicento metri mentre Ragazzi e Cadetti si misureranno lungo la distanza di 1.600 metri. 

Alle 21, invece, sarà la volta della batteria degli assoluti, con gli amatori e i camminatori. In questo caso il circuito sarà lungo 4,5 chilometri (quattro giri da 1.125 metri ciascuno). 

Saranno attribuiti premi simbolici per le tre categorie giovanili mentre per il podio degli assoluti saranno consegnate delle coppe e delle medaglie. L’obiettivo è quello di aggregare quanti più appassionati sarà possibile per rendere questo trofeo ancora più stimolante. 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry