fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Religione
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. Domani sera al Santuario veglia di preghiera

 

#Siracusa, 22 gennaio 2016 – Si conclude lunedì la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani (18 al 25 gennaio).
L’Ufficio per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso dell'Arcidiocesi di Siracusa ha promosso due appuntamenti: domani, sabato 23 gennaio, alle ore 19.30, in collaborazione con il Movimento dei Focolari, veglia di preghiera per la pace nella Basilica Santuario della Madonna delle Lacrime a Siracusa.
Il tema della veglia ricalca quello del messaggio di Papa Francesco per la giornata mondiale della pace del 1 gennaio 2016: "Vinci l’indifferenza e conquista la pace". La veglia vedrà tra l’altro la partecipazione e la testimonianza di un imam, a testimonianza della volontà di tutti gli uomini di buona volontà e di ogni credo, di impegnarsi per un mondo più giusto in cui regni la pace.

Un primo incontro ha avuto luogo invece a Floridia proprio sul tema della Settimana, un’espressione tratta dalla Prima Lettera di Pietro (cap. 2, versetto 9): «Chiamati ad annunziare a tutti le opere meravigliose di Dio». Nella chiesa Madre di Floridia, su invito dell’Azione Cattolica, don Nisi Candido, direttore dell’Ufficio diocesano per l’Ecumenismo e il Dialogo Religioso, ha sottolineato: "L'ecumenismo mette tutti coloro i quali abbracciano Cristo sullo stesso tavolo per riscoprire ciò che unisce e non ciò che divide. L'avvio di questo modo nuovo di essere Chiesa nel mondo è proprio il Concilio Vaticano II, un concilio pastorale che sposta l'asse dalla dottrina alla relazione. Avere un atteggiamento di empatia e non di condanna.
Sull’ecumenismo il Concilio dice che il primo obiettivo è promuovere l'unità dei cristiani con un atteggiamento di conversione che non può considerare gli altri nemici ma fratelli. 
L’ecumenismo è un fatto di umiltà e l'umiltà è alla base del cristianesimo. Amiamo gratuitamente, allora perché siamo amati gratuitamente. Uno sguardo ecumenico dà un significato nuovo alla nostra fede”.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry