Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Religione
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Share/Save/Bookmark

Ragusa, 17 gennaio 2017 – Come ogni anno dal 18 al 25 Gennaio si celebra la Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani che quest’anno ha come tema: “L’amore di Cristo ci spinge verso la riconciliazione” (2 Cor 5,14-20).

La proposta di preghiera e di riflessione ci arriva quest’anno dalle Chiese cristiane  tedesche, attraverso la Comunità di lavoro delle Chiese cristiane in Germania (Arbeitsgemeinschaft Christlicher Kirchen, ACK), l’organismo ecumenico in cui sono rappresentate tutte le tradizioni cristiane, visto che quest’anno ricorre il quinto Centenario della Riforma protestante, avviata da Martin Lutero con l’affissione delle 95 tesi sulle indulgenze, avvenuta il 31 ottobre 1517 a Wittenberg, in Germania.

“Uniamo tutti  le voci nella lode a Dio per invocare l’unità dei cristiani  nel  mondo e in particolare nel territorio in cui viviamo”. Con queste parole padre Salvatore Converso, direttore dell’ufficio diocesano Ecumenismo e Dialogo, invita tutti a partecipare agli incontri ecumenici di preghiera secondo il seguente calendario:

18 Gennaio 2017 alle ore 19.30 presso la CHIESA DEL CARMELO  (villa comunale) a CHIARAMONTE GULFI 

24 Gennaio 2017 alle ore 19.30  presso la CHIESA PENTECOSTALE (stradale Vittoria-Scoglitti) a VITTORIA

25 Gennaio 2017 alle ore 19.30 presso la CHIESA SAN FRANCESCO      D’ASSISI (p.zza Cappuccini) a RAGUSA 

 

Il 17 gennaio 2017 è la XXVIII giornata per l’approfondimento e lo sviluppo del dialogo fra Cattolici ed Ebrei che quest’anno ha come Il Libro di Rut, dalle cinque Meghillot. 

© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry