Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Share/Save/Bookmark

Ragusa, 1 luglio 2017 – Per tutta la giornata di oggi sono proseguiti gli interventi in tutto il territorio della provincia dove oltre alle attività di controllo e spegnimento nell’area di Chiaramonte si sono sviluppati diversi incendi.

Sono state formate squadre operative anche con personale libero dal servizio, ne sono state mantenute tre a Chiaramonte mentre le altre sono intervenute a Scicli a Plaja Grande a Marina di Ragusa.

Intorno alle 15.00 è stato lanciato l’allarme per la pineta dei pini d’Aleppo a Vittoria nella valle dell’Ippari zona sottostante l’ospedale.

Sul posto prontamente intervenuta la squadra di Vittoria mentre si disponeva l’invio di una squadra da Modica, e di una squadra per disposizione della Direzione Regionale del Comando di Catania, che stanno operando a salvaguardia di beni e persone, non potendo raggiungere da terra il fronte di fuoco.

Una ricognizione finalizzata ad accertare la consistenza dell’incendio è stata effettuata con Drago 64 del nucleo VV.F di Catania, rilevando che tanto fumo ha interessato la città e l’ospedale determinando panico fra la popolazione ma i focolai d’incendio sono concentrati nel canneto a valle.

A Chiaramonte in prossimità di una azienda agricola sulla provinciale per Giarratana, uomini e mezzi VV.F. di Ragusa e del Comando di Caltanisetta operano a protezione dell’azienda stessa.

Nei siti dei sinistri hanno operato uomini e mezzi attivati dal dipartimento della P.C.,che hanno offerto in tutti i siti la loro fattiva collaborazione.

Tutt’ora attiva l’unità di crisi coordinata dal Prefetto per la gestione delle attività emergenziali.

Nei siti dei sinistri personale delle forze dell’ordine, che ha collaborato per la gestione e la risoluzione degli eventi.

 

© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry