fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ragusa, 9 gennaio 2015 – La notte scorsa una telefonata al 113 segnalava la presenza di una utilitaria abbandonata nei pressi di via F. Cilea, a Ragusa: intervenuta una Squadra Volante, verificava che effettivamente all’interno dell’automobile si trovava un uomo disteso apparentemente privo di sensi.

Vani risultavano i tentativi dei poliziotti di attirare l’attenzione dell’uomo, sia bussando ripetutamente alla portiera che sul parabrezza, così come di richiamare l’attenzione con toni di voce accesi.

Temendo il peggio, agli operatori non rimaneva altro da fare che aprire forzosamente la portiera: solo a quel punto, l’uomo si destava scagliandosi violentemente contro i poliziotti che in prima battuta avevano cercato di prodigarsi per valutare le condizioni di salute del medesimo e di appurare cosa fosse successo.

Dagli accertamenti l’occupante il veicolo risultava essere T.R., 38enne ragusano, con svariate denunce a carico per possesso ingiustificato di armi, false attestazioni a pubblico ufficiale e uso di atto falso, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. L’uomo risultava altresì gravato dell’ammonimento emesso dal Questore di Ragusa per atti persecutori posti in essere ai danni della ex moglie.

A nulla valevano i modi degli operatori per cercare di riportarlo alla calma: T.R. inveiva contro di essi, insultandoli, minacciandoli gravemente anche di ritorsioni nei confronti dei familiari degli operanti e denigrando la loro funzione istituzionale. 

Accompagnato con non poca fatica presso gli Uffici della Questura, ultimati gli accertamenti di rito, il T.R. è stato denunciato in stato di libertà per resistenza ed oltraggio a Pubblico Ufficiale, minacce aggravate e rifiuto di fornire le proprie generalità.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry