fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Marina di Ragusa, 7 aprile 2015 – Nel corso di un servizio coordinato di controllo del territorio disposto dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Ragusa in corrispondenza con l’arrivo delle festività pasquali, i Carabinieri della Stazione di Marina di Ragusa hanno arrestato in flagranza per tentato furto aggravato A.D., 48 anni, rumeno residente a Scoglitti.

L’uomo (“vecchia conoscenza” delle Forze dell’Ordine), essendo già stato arrestato due anni fa in esecuzione di un mandato di arresto europeo – servendosi di due coltelli, aveva praticato un foro nella cerata di un magazzino adibito allo stoccaggio di fitofarmaci e fertilizzanti, e vi si era introdotto per fare razzia di quanto ivi stivato. Il colpo avrebbe potuto essere particolarmente lucroso, se si considera che alcuni di questi prodotti hanno un valore di mercato di centinaia di Euro a bottiglia.

In quel momento però – come da alcune settimane – la zona rurale di Marina di Ragusa era oggetto di controllo da parte di una pattuglia dei Carabinieri della locale Stazione, i quali sono stati insospettiti dall’ampio squarcio nella cerata. Considerata l’altezza a cui era stato praticato e la nettezza del taglio, non poteva essere stata certo opera di un animale. Una volta entrati per controllare, i Carabinieri hanno sorpreso il ladro con le proverbiali “mani nel sacco”, e, bloccatone velleitario tentativo di fuga, lo hanno tratto in arresto.

Il malfattore è stato quindi condotto presso la caserma del Comando Provinciale e dopo le formalità di rito è stato arrestato e tradotto presso la locale Casa Circondariale.

Come detto, l’operazione va inserita nel contesto dei capillari controlli disposti dal Comando Provinciale per consentire alla cittadinanza di trascorrere serenamente il week-end di Pasqua. Nei tre giorni, nell’ottica di assicurare la massima sicurezza possibile della circolazione sulle strade della Provincia, sono state controllati decine di veicoli, con la conseguente identificazione di quasi 100 persone. Un veicolo è stato sequestrato per mancanza di copertura assicurativa. Ritirate anche una patente di guida e una carta di circolazione a un trentenne di Vittoria, che – sorpreso alla guida in atto di fumare uno “spinello” – è stato segnalato alla Prefettura di Ragusa per consumo di sostanze stupefacenti.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry