fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Vittoria, 15 aprile 2015 – Era a spasso con uno scooter in Contrada Randello, nei pressi della “forestale”: B.M., soggetto noto alla Polizia di Vittoria con un curriculum conta una sfilza di condanne per reati contro il patrimonio, rapine in particolare ed in materia di armi, ha però saldato il conto con la giustizia. 

Tuttavia per la sua pericolosità sociale, su proposta del Questore di Ragusa, il Tribunale, Sezione Misure di Prevenzione, ha applicato nei suoi confronti la Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza con l’obbligo di soggiorno nel comune di residenza. 

La misura gli impone diversi obblighi, tra cui quello di non uscire da casa la sera e la notte, non commettere reati, non allontanarsi dal comune di Vittoria ecc.

Ieri mattina, durante i controlli del territorio urbano ed extraurbano, una pattuglia del Commissariato di Polizia lo ha incrociato sulla provinciale Scoglitti-S. Croce alla guida di uno scooter. Non è bastato il casco semi-integrale a celare la sua fisionomia e gli Agenti lo hanno riconosciuto.

B.M., 34 anni vittoriese è stato fermato alcuni chilometri più avanti dalla Volante che perlustrava Scoglitti e condotto presso gli Uffici di Polizia.

Ha violato le prescrizioni della Sorveglianza Speciale, che gli impongono di non commettere reati (la guida senza patente è reato) e di non allontanarsi dal comune di residenza senza autorizzazione dell’Autorità Giudiziaria, (si trovava in territorio del comune di Ragusa).

Non ha spiegato i motivi della sua presenza in quella zona e su questo aspetto stanno continuando le indagini del Commissariato.

Dopo le formalità di rito è stato tratto in arresto e tradotto presso la Casa Circondariale di Ragusa.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry