fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Noto, 27 agosto 2015 – Alle ore 10:30 circa di ieri i Carabinieri della Stazione di Testa Dell’Acqua, unitamente ai militari della Stazione di Canicattini Bagni, sono intervenuti lungo la S.P. 24 Noto - Palazzolo Acreide, in contrada Aguglia, ove, poco prima, si era verificato un sinistro stradale tra due autovetture scontratesi frontalmente. 

Giunti sul posto i militari hanno provveduto immediatamente a mettere in sicurezza la zona, caratterizzata da una sede stradale particolarmente angusta, segnalando opportunamente il pericolo agli automobilisti in transito e garantendo la regolare viabilità. 

Sul posto è stato necessario l’intervento di personale dei vigili del fuoco del distaccamento di Palazzolo Acreide nonché di un’ambulanza con personale medico dell’ospedale “Trigona” di Noto al fine di estrarre in sicurezza la donna rimasta coinvolta nell’incidente la quale, da subito, ha lamentato dolori alle gambe. 

È stata trasportata mediante elisoccorso all’ospedale “Cannizzaro” di Catania ove si trova ricoverata in prognosi riservata non in pericolo di vita. Illeso il conducente dell’altro mezzo che, a fini precauzionali, è stato comunque trasportato presso il pronto soccorso dell’Ospedale di Noto per gli accertamenti medici del caso. 

Per entrambi i soggetti coinvolti, i Carabinieri hanno fatto richiesta alla direzione sanitaria dei due ospedali di effettuare “accertamenti urgenti sulla persona per accertare l’eventuale assunzione di alcol o droghe” in relazione all’art. 186 c. 5 e 187 c. 3 del codice della strada. Ancora poco chiare le dinamiche dell’evento, verosimilmente attribuibile ad un attimo di distrazione di uno degli automobilisti. 

Ultimati i rilievi necessari a ricostruire la dinamica del sinistro, si procedeva a normalizzare il traffico ed a ripristinare il luogo del sinistro stradale. Entrambi i veicoli sono stati sottoposti a sequestro: uno è risultato privo di copertura assicurativa, l’altro non aveva effettuato la revisione periodica. I rispettivi  conducenti dei mezzi, pertanto, saranno contravvenzionati ai sensi degli articoli 80 e 193 del codice della strada.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry