fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Acate, 9 settembre 2015 – Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, svoltisi nel corso in tutta la giurisdizione della Compagnia di Vittoria, i Carabinieri della Stazione di Acate hanno denunciato a piede libero 4 persone, tutte con precedenti penali, per introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi, vendita di prodotti industriali con segni mendaci e ricettazione, sequestrando 80 kit di pronto soccorso contenenti medicinali contraffatti. 

In Piazza Matteotti, i militari hanno notato 4 individui, non originari del luogo, aggirarsi con fare circospetto. Dopo averli monitorati nei movimenti, li hanno sottoposti a controllo e ad una perquisizione personale che, in un primo momento, è risultata negativa. Tuttavia, il modo di fare dei 4, molto nervosi ed agitati, ha insospettito ancor di più i Carabinieri che hanno esteso la perquisizione anche ai veicoli in loro uso, rinvenendovi occultati 80 kit per pronto soccorso, riportanti marchi e segni nazionali ed esteri contraffatti, contenenti prodotti farmaceutici vari, dai cerotti alle garze, dalle spugne ai guanti, privi di scadenza e di indicazioni sulla provenienza, con evidenti rischi per la salute e la sicurezza dei potenziali clienti.

La merce è stata subito sottoposta a sequestro penale, mentre i 4, provenienti dalle limitrofe province di Siracusa e Catania, sono stati deferiti in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria iblea: si tratta di M.M., 29enne, R.P.,48enne, R.F., 30enne, e S.G., 53enne.  

Ora, al vaglio degli investigatori, che stanno proseguendo gli accertamenti, la posizione dei 4 pregiudicati per accertare l’eventuale complicità di altri criminali e il canale di approvvigionamento e la destinazione dei prodotti contraffatti: le indagini sono pertanto suscettibili di ulteriori sviluppi. Quello di oggi è l’ennesimo sequestro di merce contraffatta effettuato dai Carabinieri della Compagnia di Vittoria, che anche a fine agosto avevano sequestrato altri prodotti similari, in particolare giocattoli privi di marchio “CE”, del valore complessivo di oltre 10.000 euro.

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry