fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Napoletano ruba cellulare e fugge. Due ignoti vengono colti dal proprietario mentre dormono a casa propria: una denuncia per violazione di domicilio in contrada Camemi

 

Ieri pmeriggio intorno alle ore 18.00 una telefonata giunta al 113 segnalava il furto di un telefono cellulare avvenuto a Marina di Ragusa, sul lungomare A. Doria, ai danni di una donna ragusana.

La 47enne ragusana aveva appoggiato il proprio telefono cellulare sul muretto subito dopo essere tornata dalla spiaggia e dove si era seduta, ma pochi istanti ed il cellulare non si trovava più lì.

La donna ha subito individuato un uomo a pochi metri distanza che con fare fulmineo si allontanava mentre armeggiava col borsello che aveva indosso.

A quel punto la donna si è avvicinata all’uomo, V.G. 45enne napoletano, incensurato, in vacanza a Ragusa col proprio nucleo familiare, chiedendo la restituzione del proprio cellulare: dopo aver eccepito la estraneità ai fatti, tuttavia, l’uomo tirava fuori dal borsello il cellulare in argomento cosicché la donna poteva subito rientrane in possesso.

Intervenuti sul posto, gli operatori della Squadra Volante hanno accertato che il napoletano si era impossessato dell’apparecchio telefonico e poi si era allontanato; messo alle strette, di fronte alle dichiarazioni contraddittorie, l’autore del furto ha ammesso idi averlo adducendo tuttavia come scusa di averlo preso ritenendo erroneamente che fosse stato smarrito.

Esperita formale denuncia da parte della vittima, completati i controlli di rito, l’uomo è stato denunciato in stato di libertà per furto aggravato.

      

Ancora un altro intervento della Polizia in contrada Camemi, sulla strada provinciale 25 per Marina di Ragusa un 74enne ragusano faceva rientro nella propria abitazione ivi situata, allorquando si accorgeva che due uomini dormivano sul proprio letto: pentolame sparso in cucina e disordine nel vano bagno testimoniavano altresì che i due occupanti abusivi avevano “vissuto” regolarmente la casa durante l’assenza del legittimo proprietario, durata tre giorni.

All’arrivo della Polizia, gli uomini si erano già dati alla fuga e a nulla valevano le ricerche esperite nelle zone limitrofe.

Dalla denuncia della vittima e dalla scarna descrizione fornita agli uomini della Squadra Volante, potrebbe trattarsi di due uomini di probabile origine tunisina; sono in corso indagini volte ad identificare i due.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry