fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

#Vittoria, 4 febbraio 2016 – Nell’ambito delle attività di controllo economico del territorio, le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Ragusa hanno sequestrato, all’interno di un’azienda del Vittoriese, un serbatoio contenente circa 3.000 litri di gasolio agricolo, nonché un’autocisterna con rimorchio carica di 28.000 litri di gasolio da destinare all’uso agevolato in agricoltura.

Durante il pattugliamento, i militari della Tenenza di Vittoria hanno notato un’autobotte rifornire una cisterna all’interno della predetta ditta.

 

Insospettiti dall’atteggiamento dei soggetti presenti, hanno richiesto l’esibizione della documentazione comprovante l’origine del carburante trasportato, ma né l’autista, né il titolare del deposito di appartenenza del mezzo e neanche il proprietario dell’azienda destinataria del prodotto, sono stati in grado di giustificare la legittima provenienza di una notevole quantità di gasolio agricolo soggetto ad accisa agevolata. 

Sentita la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa, i militari hanno sequestrato l’autobotte, la cisterna e il prodotto per l’ipotesi di contrabbando, mentre i tre soggetti sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria a piede libero. 

 

Il fenomeno rientra nell’indebito utilizzo dell’assegnazione annuale di un quantitativo di gasolio destinato all’agricoltura ai soggetti aventi diritto, in relazione al possesso di macchine agricole ed alla disponibilità effettiva dei terreni. 

Il sistema, recentemente cambiato in un’ottica di semplificazione, permette al cosiddetto utente “UMA (utente motori agricoli)” di acquistare del gasolio in depositi autorizzati, da destinare alla movimentazione dei macchinari agricoli, godendo di una forte riduzione di accisa, rispetto agli altri usi, come, ad esempio, quello della autotrazione.

 

L’operazione di servizio testimonia il forte impegno della Guardia di Finanza nel contrasto alle frodi nel settore delle accise, comparto caratterizzato da elevata incidenza fiscale sul prezzo dei prodotti e, conseguentemente, interessato da molteplici forme di evasione.

Il Corpo svolge una incisiva azione mediante controlli su strada e presso gli impianti di produzione e distribuzione, al duplice fine di tutelare la pretesa erariale e la correttezza del mercato, a favore delle imprese che operano onestamente.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry