fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Operazione antidroga dei Carabinieri, sorpresi due pusher, uno è minorenne. Sequestrate dosi di marijuana e cocaina, soldi ed un bilancino di precisione

 

#Pozzallo, 13 febbraio 2016 – Ieri sera, i Carabinieri delle Stazioni di Pozzallo e di Marina di Modica hanno eseguito uno specifico servizio antidroga sul territorio di competenza, in particolare ove alcuni residenti hanno segnalato diversi episodi di spaccio. 

I militari dell’Arma hanno quindi effettuato serrati controlli nei luoghi maggiormente frequentati e punto di ritrovo di giovani nonché nelle zone più isolate.  

Nel corso del servizio antidroga, i Carabinieri hanno arrestato un 22enne, Biagio Giugno, pozzallese, già noto alle forze dell’ordine, trovato in possesso di diversi grammi di droga e soldi in contanti ed hanno denunciato a piede libero un minorenne di 16 anni, D. M., di Pozzallo, incensurato, anche lui sorpreso con stupefacente, soldi in contanti ed un bilancino di precisione. 

I due pusher, infatti, sono stati notati dai militari dell’Arma mentre camminavano a piedi e si soffermavano in una piazza del centro cittadino, luogo di ritrovo di molti giovani, tenendo un atteggiamento sospetto.

Dopo averli pedinati, avendo intuito che i due soggetti stavano compiendo dei movimenti strani, i Carabinieri li hanno fermati e  sottoposti a perquisizione personale.

L’intuizione dei militari dell’Arma è apparsa subito veritiera, infatti, Biagio Giugno è stato trovato in possesso di undici dosi di marijuana, dal peso complessivo di circa 5 grammi, confezionate in cellophane e nascoste all’interno di un portasigarette e di alcune banconote di piccolo taglio ritenute provento dell’attività di spaccio.

Anche il minorenne è stato sottoposto a perquisizione personale ed è stato trovato in possesso di due dosi di cocaina, confezionate in cellophane, per un peso totale di circa 0,50 grammi, un bilancino di precisione per la pesatura della sostanza e circa 80 euro in contanti in banconote di piccolo taglio, verosimilmente provento dello spaccio.

Dunque, i Carabinieri hanno condotto i due pusher in caserma ove Biagio Giugno è stato dichiarato in arresto per il reato di spaccio mentre il minorenne, per lo stesso reato, è stato deferito in stato di libertà alla Procura per i minori di Catania. 

Concluse le formalità di rito, su disposizione del Sostituto Procuratore di turno, dott.ssa Giulia Bisello, Biagio Giugno è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Ragusa.

I Carabinieri, intanto, hanno sequestrato tutto lo stupefacente che sarà successivamente inviato al laboratorio di analisi dell’Asp di Ragusa per i risultati qualitativi e quantitativi al fine di stabilirne con precisione le dosi ed i guadagni che si sarebbero potuti ricavare dall’attività di spaccio.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry