fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

#Ragusa, 26 febbraio 2016 – Nel corso della scorsa settimana, nell’ambito della campagna europea TISPOL, la Polizia Stradale di Ragusa ha proceduto al controllo dei conducenti professionali autorizzati al trasporto di persone, in particolari dei conducenti di TAXI e NCC (noleggio con conducente), operanti nella provincia. 

            TISPOL (Organizzazione Internazionale cui aderiscono i Servizi delle Forze di Polizia Stradale degli Stati membri dell’Unione Europea, con l’aggiunta di paesi extra-unione quali la Svizzera, la Norvegia, la Moldova e la Serbia) si occupa di organizzare servizi straordinari di controllo tematici (sulla velocità, controllo cinture di sicurezza, trasporto di merci e persone) al fine di incrementare i contatti tra le forze di polizia europee e di consentire uno scambio di informazioni il cui studio permette l’elaborazione di strategie finalizzate al perseguimento del comune obiettivo della riduzione dell’incidentalità stradale del 50%, obiettivo da raggiungere nel decennio 2011 - 2020, mediante l’adozione di progetti specifici finalizzati dall’Unione Europea.    

             Durante i servizi espletati sulla Ragusa Catania, a Ragusa, a Modica, a Ragusa Ibla e presso l’aeroporto di Comiso, sono stati controllati complessivamente nr. 43 mezzi e  contestate 13 infrazioni.

             In particolare, nel corso dei controlli effettuati a Ragusa in Piazza Zama è emerso che il conducente di un taxi, (80 anni e passa!), aveva la licenza scaduta, pertanto, gli agenti hanno proceduto alla contestazione delle infrazioni previste dal Codice della Strada, che prevedono l’irrogazioni di sanzioni che vanno da 1.775 a 7101 euro ed il sequestro del mezzo per la confisca. Ad altro conducente di taxi, nella medesima piazza, che aveva la revisione scaduta, è stata sospesa la circolazione del mezzo, in attesa della revisione. Presso l’aeroporto di Comiso un altro tassista è stato sanzionato per non avere al seguito la licenza.

            Sulla Ragusa Catania sono stati sanzionati due conducenti che effettuavano il trasporto di persone per violazioni delle prescrizioni della licenza, che prevedono il ritiro della carta di circolazione. 

 

          NUOVO  PROTOCOLLO

Al fine di garantire la sicurezza degli alunni, il M.I.U.R.. ed il Servizio Polizia Stradale di Roma hanno stilato un protocollo che prevede che i dirigenti scolastici segnalino alle Sezioni di Polizia Stradale i viaggi programmati per le gite scolastiche in modo da consentire controlli preventivi dei conducenti e dei mezzi utilizzati per il trasporto dei ragazzi, con l’ulteriore finalità di contrastare le irregolarità nel settore. 

           Proprio ieri mattina sono cominciati i primi controlli di pullman scolastici a Ragusa verificando che sia i mezzi che i documenti degli autisti erano in regola. 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry