Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Share/Save/Bookmark

Noto, 24 febbraio 2017 – Nel corso della serata di ieri giovedì 23 febbraio i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del NORM della Compagnia di Noto hanno tratto in arresto in flagranza del reato di furto aggravato D.V., avolese classe 1992, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia. 

Il giovane, recatosi a Noto, aveva asportato un ciclomotore parcheggiato sulla pubblica via manomettendo il blocchetto d’accensione per allontanarsi a bordo del mezzo. 

Ma il proprietario, che nel frattempo stava uscendo di casa, ha visto l’autore del furto che si allontanava a bordo del proprio scooter ed ha immediatamente contattato il numero di emergenza 112 richiedendo l’intervento di una pattuglia, riferendo altresì che il veicolo era dotato di dispositivo Gps. 

Grazie alle indicazioni fornite dalla vittima i militari hanno immediatamente riconosciuto l’autore del reato in D.V. ed hanno avviato le ricerche del caso: seguendo il percorso del Gps i militari hanno intercettato D.V. mentre faceva rientro ad Avola. 

Ma il giovane, non ottemperando all’alt intimatogli dal personale operante che lo aveva raggiunto, si è dato a precipitosa fuga per le vie del paese, venendo poco dopo rintracciato e bloccato mentre tentava di far rientro a casa dopo aver parcheggiato il ciclomotore a poca distanza. 

Condotto in caserma, D.V. è stato dichiarato in stato di arresto e, al termine delle formalità di rito, tradotto presso la propria abitazione al regime degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo presso il Tribunale di Siracusa. Il ciclomotore è stato restituito al legittimo proprietario.

© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry