fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Ragusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 Verrà chiesto un incontro urgente con la Regione siciliana per l’applicazione della legge n. 9/2010 sui rifiuti 

 

Ragusa, 30 luglio 2014 – Due gli argomenti spinosi che ha discusso il Consiglio regionale dell’AnciSicilia nell’incontro tenutosi ieri a Palermo: l’attuazione della legge regionale n. 8/2014 sulla istituzione dei Liberi Consorzi e delle Città metropolitane e l’applicazione della legge n. 9 /2010 inerente alla gestione integrata dei rifiuti e bonifica dei siti inquinati, quest’ultimo punto è stato inserito all’ordine del giorno del Consiglio regionale su richiesta del sindaco di Ragusa, Federico Piccitto. Per l’istituzione dei liberi consorzi il consiglio regionale ritiene che la scadenza prevista dalla normativa per le deliberazioni dei consigli comunali debba essere sospesa, in attesa che vengano definite le funzioni dei nuovi organismi. 

“Per quanto attiene alla gestione integrata dei rifiuti e la bonifica dei siti inquinati - spiega il sindaco Federico Piccitto, che ieri è intervenuto nel corso della riunione - l’AnciSicilia chiederà subito un incontro con il governatore Crocetta e la giunta regionale, e successivamente con i capigruppo  ed il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, per affrontare un tema  ormai improcrastinabile data l’urgenza  che  rivestono tutti  gli aspetti legati alla gestione integrata dei rifiuti, specie l’impiantistica regionale. 

Vogliamo sapere con chiarezza cosa intende fare la Regione sul fronte delle discariche. Chiederemo anche una ulteriore proroga per i commissari regionali, i cui incarichi scadranno il prossimo 30 settembre, e ribadiremo la necessità  che  dispongano di  un maggiore potere gestionale dal momento che, finora, la loro azione rispetto alla gerenza della transizione dagli ATO alle SSR, non è stata efficace”.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry