fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Ragusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ragusa, 3 luglio 2014 – Il progetto "Nidi d'Estate", che prevede l'apertura degli asili nido comunali al di fuori del calendario scolastico, fino al prossimo 18 luglio, hanno preso il via da ieri mattina. Obiettivo dello stesso e quello di offrire alle famiglie interessate un servizio aggiuntivo al di fuori del calendario scolastico, promuovendo sia la socializzazione da parte dei bambini, che un sostegno efficace alle esigenze di conciliazione dei tempi di lavoro all'interno dei nuclei familiari. 

L'assessorato comunale all'istruzione precisa che le istanze di adesione all'iniziativa presentate dalle famiglie sono state superiori alle adesioni di disponibilità manifestate dalle educatrici operanti nelle strutture comunali,ragion per cui è stata data priorità alle famiglie con entrambi i genitori impegnati nelle attività lavorative.

"Una comunicazione doverosa - spiega l'assessore comunale al ramo, Flavio Brafa - anche alla luce delle notizie circolate nei giorni scorsi che paventavano la possibile chiusura degli asili nido comunali. In realtà, già da ieri mattina, il servizio è stato avviato seppur con le limitazioni sopracitate". 

Prosegue, intanto, l'iter propedeutico all'avvio dei progetti di adeguamento dei locali già individuati come idonei per l'installazione di cucine all'interno di alcuni istituti scolastici della città. "Un obiettivo - aggiunge l'Assessore Brafa - che avevamo indicato come priorità nei mesi scorsi che intendiamo realizzare in tempi ragionevolmente brevi".


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry