fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Ragusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Marina di Ragusa, 4 settembre 2015 – L’organizzazione della grande festa con la quale, a Marina di Ragusa, ogni anno si dà l’Addio all’Estate torna, a distanza di 5 anni, nelle mani del Comitato Mazzarelli che, con il sostegno e il patrocinio del comune di Ragusa, sta realizzando un ricco calendario di eventi, al fine di regalare un week end di emozioni alle migliaia di persone che affolleranno la frazione nell’ultimo fine settimana della bella stagione.

 

La 26° edizione dell’Addio all’Estate Mazzarelli prenderà il via giovedì 17 settembre con l’inaugurazione della mostra fotografica “Vecchia Mazzarelli” dedicata ai personaggi e alle zone storiche della Marina di Ragusa di oltre 50 anni fa. Quindi, in serata, si accenderanno le luci su Piazza Duca degli Abruzzi, con lo spettacolo di danza a cura del maestro Vladan Jovanovic.

 

Venerdì 18 settembre, alle 21.30, protagonista sarà la musica del Maestro Peppe Arezzo e della sua Orchestra. 

Ma il clou dell’evento, naturalmente, è in programma sabato 19. 

Dalle 10 del mattino fino alle 17, il porto turistico sarà teatro dell’esposizione cinofila amatoriale curata dall’ASDAN, che regalerà anche una bella esibizione di cani da soccorso. La sera, quindi, andranno in scena la tradizionale degustazione, in piazza Duca degli Abbruzzi, di cavati al sugo, salsiccia e vino rigorosamente locale, e la serata sarà allietata dalla musica delle violiniste Twin, dai Fotoromanza (Cover Band di Gianna Nannini) e dalla Scacco Matto Band.

A mezzanotte, al Porto Turistico, l’appuntamento più atteso: il festival dei fuochi pirotecnici. Tornano ad essere tre le ditte di fuochisti in gara, tutte di prestigio e famose nel mondo, che regaleranno uno spettacolo unico con l’obiettivo di aggiudicarsi il primo premio in palio, ossia 1000 euro. Si tratta della Zio Piro by Vaccaluzzo di Catania, della Fuochi SRL di Chiarenza di Belpasso e della Elia Fireworks di Giarratana. A giudicarli sarà una giuria composta da 10 persone alla quale, ed è la prima volta in assoluto che accade, sarà affiancata una giuria popolare. Attraverso un’apposita app, infatti, tutti potranno votare la loro ditta preferita contribuendo alla vittoria.

 

Ricco anche il programma di domenica 20 settembre. 

Si comincia di buon mattino, con la passeggiata ecologica in bicicletta e, nel pomeriggio, sfilata di auto d’epoca. 

Alle 19 la presentazione del libro “Il male sulle scarpe” di Camillo Scoyni, giornalista e autore Rai. Sarà presente anche il giornalista de La Repubblica Emilio Orlando. Seguirà, alle 20, l’estrazione dei numeri vincenti della lotteria legata alla 4 giorni di festa, in palio ci sono un viaggio, un iPhone 6 e una mountain bike. Alle 21, gran finale con la commedia teatrale della compagnia gli “Amici di Matteo” di Scicli, che, sempre in Piazza Duca degli Abruzzi, porteranno “U contra” .

 

“Era il 1983 quando un gruppo di amici ci siamo ritrovati in piazza, nella calma dei giorni che seguono il ferragosto e che segnano il rientro a Ragusa per la festa del Santo Patrono San Giovanni” racconta Crocifisso Ruggero, presidente del comitato Mazzarelli. “Ci siamo guardati intorno, ci siamo resi conto di essere rimasti soli e uno di noi all’improvviso ha esclamato “perché non organizziamo una festa per dare l’addio all’estate?”. E’ stata una piccola festa tra amici, ci hanno regalato piatti, forchette, tovaglioli, pasta e vino in quantità. Successivamente ci siamo fermati per due anni e abbiamo ripreso nel 1986, ma non potevamo certo immaginare che sarebbe diventato il grande evento che è oggi. E’ una grande emozione, oltre che un onore, tornare ad organizzarla oggi dopo 5 anni in cui è stato il Comune di Ragusa ad occuparsene e possiamo garantire che ce la stiamo mettendo tutta per far si che sia un fine settimana memorabile”.

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry