Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Ragusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Share/Save/Bookmark

Venerdì 13 novembre a Modica la Conferenza di Servizio per la terza triennalità del Piano di Zona del Distretto sociosanitario 45. A conclusione dell’attività di programmazione per il Piano di Zona saranno presentati i progetti LUC, Educativa Domiciliare e Assistenza Domiciliare

 

Modica, 9 novembre 2015 – Venerdì 13 novembre alle ore 11.30, presso la Sala Spadaro del Comune di Modica, si terrà la Conferenza di Servizio che conclude l’attività di programmazione effettuata dal Distretto socio-sanitario 45 - composto dai Comuni di Modica (Comune capofila), Scicli, Pozzallo, Ispica e dall’Asp di Ragusa -, relativa alla terza triennalità del Piano di Zona.

La Conferenza, convocata dal Comitato dei Sindaci del Distretto socio-sanitario 45, è l’occasione per presentare alla cittadinanza i tre progetti a valere sui fondi della legge 328 - lo strumento di pianificazione dei servizi sociali e socio-assistenziali del Distretto - che saranno inviati per valutazione e approvazione alla Regione Sicilia. 

Il primo progetto che sarà presentato è il LUC (lavori di utilità collettiva). Il progetto prevede percorsi di inclusione lavorativa di persone svantaggiate, per perseguire l’interesse generale della comunità alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini. 

Il secondo progetto, rivolto a soggetti minori in difficoltà, è l’Educativa Domiciliare. Gli interventi previsti dal progetto sono finalizzati ad evitare l’istituzionalizzazione del minore, grazie al ruolo dell’educatore, figura che aiuta sia il minore che la famiglia a trovare all’interno del nucleo familiare il setting giusto per “governare” un ambiente colpito da fatti che hanno reso necessario l’intervento del servizio sociale professionale. 

Il terzo progetto è l’Assistenza Domiciliare. Ha lo scopo di favorire la permanenza dei soggetti disabili all’interno del proprio nucleo familiare, fornendo aiuto domestico ai disabili che non possono contare sul sostegno familiari, o inseriti in nuclei familiari naturali e/o affidatari che a causa dell’età avanzata dei componenti del nucleo stesso, o per altre difficoltà transitorie o permanenti, non possono prestare al soggetto un’assistenza idonea al fine di permettere allo stesso il soddisfacimento delle più elementari esigenze di vita quotidiana. 

Alla Conferenza di Servizio sono invitate le realtà interessate presenti nel territorio distrettuale, compresi i soggetti che operano nel privato sociale, le associazioni no profit, le agenzie per l’educazione. 

 

Durante la Conferenza di Servizio – a cui interverranno gli assessori Rita Floridia per il Comune di Modica, Angela Gianì per il Comune di Ispica, Mara Aldrighetti per il Comune di Pozzallo e un rappresentante della Commissione straordinaria di Scicli – saranno inoltre presentate le prossime azioni del progetto Co.Re (Comunicare in Rete), il piano di comunicazione del Distretto. In particolare sarà illustrata l’attività che lo staff del progetto svolgerà nei Comuni di Modica, Scicli, Ispica e Pozzallo nelle giornate di lunedì 16 e martedì 17 novembre, finalizzata alla raccolta e alla verifica delle informazioni da inserire nella Carta dei Servizi che il Distretto socio-sanitario 45 si appresta a pubblicare.

© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry