fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Ragusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

#Ragusa, 14 gennaio 2016 – Dopo alcuni anni di pausa il Club Unesco di Ragusa riprende la sua attività di promotore culturale sul territorio con un convegno dedicato alla tutela dell’habitat,  che si terrà il 25 gennaio 2016 alle 17 alla Sala Avis di via della Solidarietà. Il tema del convegno verterà su “Scempi ambientali in terra di Sicilia” e vedrà l’alternanza delle relazioni  tenute da  esperti del settore con interventi programmati e dibattito finale.  

È stato annunciato dalla presidente, del Club Unesco di Ragusa  Rosaria Giglio Diquattro che  in collaborazione con “Insieme in Città”, Associazione presieduta dal professore Giorgio Flaccavento ha  voluto riprendere la copiosa attività che  negli anni  ha contraddistinto il club di Ragusa con iniziative rivolte alla difesa dei diritti umani, alla formazione,  alla tutela dell’ambiente e del patrimonio  storico –culturale.   

Fra i relatori il dottor Ugo Scelfo, già consigliere della IV sezione penale della Corte Suprema di Cassazione, la dottoressa Iolanda Scelfo, Consigliere nazionale della Federazione Italiana Club Unesco, lo stesso professore Giorgio Flaccavento, storico  locale  che parlerà de “L’ambiente come bene comune: l’esperienza di Ragusa.”  

Durante il convegno sarà data lettura del “Cantico delle Creature” di San Francesco. L’organizzazione  gode della collaborazione della Banca Agricola Popolare di Ragusa e del Centro Servizi Culturali. Ingresso libero.

                                                                                                                                          

                                                                                                                                          

Giovannella Galliano


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry