Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Scicli
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Share/Save/Bookmark

Scicli, 9 luglio 2017 – Venerdì 7 Luglio si è svolta al Convento della Croce la Cerimonia d'inaugurazione dei Totem illustrativi patrocinati dal Kiwanis club Scicli. 

Alla presenza di varie Autorità politiche che hanno voluto rendere omaggio allo svelamento dei Totem, alla città di Scicli che grazie alla instancabile attività del club Kiwanis, si è arricchita di un utile mezzo di conoscenza e di fruibilità per meglio accostarsi alle sue  tante  bellezze, e specificatamente a quelle del magnifico Complesso architettonico qual è il Convento della Croce.

Si tenga presente la straordinaria posizione che gode il Complesso, per molto tempo abbandonato all'incuria degli uomini e della natura che vi hanno recato danni irreparabili, quindi restaurato e donato alla Città in tutta la sua possente bellezza. 

La dottoressa Carmela Bonanno, della Sovrintendenza ai Beni Culturali,  nel suo intervento, lo evidenziava.

È intervenuto quindi il Dott. Bramanti,  Presidente del KcS e ha lasciato trapelare la soddisfazione di aver contribuito, come club, a dotare il Complesso di uno strumento esplicativo come i Totem.       

Seguivano altri interventi, tra cui  quello dell'On. Ragusa, chiudeva un vero appassionato del Settore Artistico, ambientale quale è il Dott. Nifosì.

Avveniva lo svelamento del Totem presente nella Sala, un tempo chiesa del  convento, per opera di Bramanti e della Bonanno, è stato un momento toccante soprattutto per tutti i kiwaniani presenti vedere il proprio logo far bella mostra di sé sul Totem.

Chiudeva in bellezza il mini Concerto del Maestro Pidone, chitarrista di vaglia.

Si andava tutti nel Chiostro, tra gli ulivi per il rinfresco e nel nostro sguardo vi era la certezza di aver contribuito a far qualcosa di veramente utile.

 

Donatella Carbonaro 

© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry