Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Siracusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Biblioteca comunale “G. Agnello” Canicattini Bagni - “La fettuccina diventa borsa”, Laboratorio di uncinetto in quattro lezioni dal 30 Maggio al 27 Giugno

 

Canicattini Bagni, 24 maggio 2017 – Continuano le iniziative ed i laboratori della Biblioteca comunale “G. Agnello” di Canicattini Bagni. Dal 30 Maggio inizia un nuovo corso per chi ha la passione per l’uncinetto, un laboratorio per creare le borse colorate con la fettuccina. 

Mentre le mani sono occupate nell’apprendere gesti della cultura più antica, la mente si può liberare e favorire le relazioni e lo scambio di idee.

Dopo una giornata estenuante, il relax è assicurato.

Il corso è completamente gratuito ed i partecipanti, nel massimo di 15, dovranno solo portare la fettuccina colorata in cotone o acrilica ed un uncinetto grosso.

Il corso si articolerà in 4 lezioni: 30 Maggio, 6 Giugno, 13 Giugno e 27 Giugno, dalle ore 15:30 alle ore 17:30.

La domanda d’iscrizione potrà essere scaricata dalla Home o dalla finestra dedicata alla Biblioteca sul sito Internet del Comune  HYPERLINK "http://www.comunedicanicattinibagni.it" www.comunedicanicattinibagni.it, o essere ritirata presso la Biblioteca comunale in via XX Settembre 36 dal Lunedì al Venerdì e nei pomeriggi di Martedì e Giovedì

 

Info

Tel 0931946573 – FB: Biblioteca Comunale “Giuseppe Agnello” – Canicattini Bagni


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry