fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy


Ondaiblea la Rivista del Sudest

Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
{japopup type="image" content="images/resized/images/articoli/cultura/mostre/alfio-nicolosi/2_200_200.jpg" title="" group="group"}
{/japopup}

Vittoria, 24 marzo 2016 – È stata inaugurata stamane, nel corso di una sobria cerimonia, alla presenza dell’autore, il maestro Alfio Nicolosi, del signor Questore di Ragusa Giuseppe Gammino e di illustri ospiti, la posa della scultura donata dall’artista al Commissariato di Pubblica Sicurezza.

L’opera, denominata “Hercules” è una scultura su pietra dura delle dimensioni di 70 x 75 cm realizzata dal maestro alcuni anni fa, consegnata al Commissariato di Polizia che ne ha predisposto un allestimento al primo piano della struttura, affinché sia fruibile ed apprezzabile dal personale in servizio e dal numeroso pubblico che giornalmente ne frequenta gli Uffici.

La riconoscenza per il generoso gesto è stata compendiata nel testo della targa a ricordo che la Polizia ha consegnato al Maestro, che si riporta di seguito

 

«Al Professore Maestro Alfio Nicolosi

per la vicinanza alla Polizia di Stato,

per le elevate conoscenze storico-stilistiche

e per le qualità artistico-scultoree»

 

L’evento è stato occasione per il Commissariato di P.S. di aprirsi alla società civile e consentire uno scambio di auguri tra i poliziotti ed gli ospiti.

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni 

Logo Ondaiblea


  

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni 

Logo Ondaiblea


  

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry