fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy


Ondaiblea la Rivista del Sudest

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
Pozzallo. Oltre... il mare
Pozzallo. Oltre... il mare
Pozzallo. Oltre... il mare
Pozzallo. Oltre... il mare

Pozzallo. Oltre... il mare. Collettiva di pittura 

 

“La grande comunicativa del linguaggio artistico riflette in tutto il suo essere l’animo del pittore”

 

“Tenere a battesimo un artista sicuramente è qualcosa che capita di rado, ma la nascita di un gruppo è un evento che assume un significato davvero particolare, soprattutto in un periodo come questo”.

È l’incipit dello scrittore Francesco Lucania cui è stata affidato l’intervento introduttivo alla collettiva di pittura “Oltre… il mare” che si è inaugurata sabato 28 luglio alle ore 19 presso lo Spazio Cultura Meno Assenza sito in Corso Vittorio Veneto Pozzallo e patrocinato dal Comune di Pozzallo. Un articolato spazio espositivo che raccoglie quaranta opere e che rappresenta la prima collettiva dell’omonimo gruppo.

“Anche se, parlare di collettiva d’arte, come il termine vuole – precisa Lucania – non risponde a verità, perché semplicemente ognuno è un poeta del proprio pennello, dove non ci sono maestri, perché si è sempre allievi del sentire insieme” che è un concetto fluido e spesso assunto quale sinonimo di immedesimazione, simpatia, identificazione e punto di convergenza dello spirito artistico. È proprio su tali princìpi che agli inizi del 2018 nasce il gruppo “Oltre il mare”, coordinato dal pittore Giuseppe Fratantonio (in arte GiEffe), e composto da Rosamaria Armeri, Lucia Benedetto, Alessandra Gugliotta, Santina Lupo, Maria Concetta Manenti, Antonella Modica, Rossella Renno, Anna Venticinque e Peppe Fratantonio, che ha messo tutta la sua esperienza per coordinare e in qualche modo segnare l’iter di questo gruppo.

Un gruppo affiatato il cui elemento di coesione è sintetizzato nelle parole di Giuseppe Fratantonio: “la forza non sta nell’unicità degli obiettivi, ma nella diversità ed è questa un’assoluta novità dove le contaminazioni visive diventano energia propositiva”.

Stili, interpretazioni e tematiche diverse caratterizzano le opere esposte. Tutte posseggono un comune denominatore: sono accomunate da unicità di vedute e dalla vitale freschezza delle cromie, alla ricerca di quel “sentire oltre il sensibile”, di quel “genius loci” che alberga stratificato nell’Io collettivo.

Giuseppe Nativo

 

***

La mostra rimarrà aperta sino all’11 agosto (e visitabile dalle 9.00-13.00 / 16.00-20.00; domenica 16.00-20.00). 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni 

Logo Ondaiblea


  

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry